Forum Bonsai
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Labels=0
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_lcap10%Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_rcap 10% [ 36 ]
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_lcap61%Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_rcap 61% [ 210 ]
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_lcap1%Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_rcap 1% [ 4 ]
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_lcap15%Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_rcap 15% [ 52 ]
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_lcap2%Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_rcap 2% [ 7 ]
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_lcap11%Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Vote_rcap 11% [ 38 ]

Voti totali : 347

Ultimi argomenti attivi
» Consiglio legatura Picea
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptySab 28 Gen 2023, 17:55 Da serpico67

» Bonsai di mirto malato?
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyLun 16 Gen 2023, 06:56 Da kordonbleu

» un acero campestre salvato
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptySab 07 Gen 2023, 15:58 Da kordonbleu

» BUON 2023!!!
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyMer 04 Gen 2023, 10:05 Da kordonbleu

» Consigli impostazione due olivastri
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyGio 29 Dic 2022, 11:12 Da kordonbleu

» Consigli per raccolta quercia
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyMer 28 Dic 2022, 09:06 Da kordonbleu

» Frassino lavori e margotta da svolgere ?
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyMer 28 Dic 2022, 08:25 Da Armando Dal Col

» Anteprima del documentario intervista, più Bonsai 4 stagioni
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyMar 27 Dic 2022, 16:12 Da Armando Dal Col

» regalo olea europea
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. EmptyMar 27 Dic 2022, 15:11 Da quaglia965

I postatori più attivi del mese
Nessun utente

Febbraio 2023
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

+3
giancarlo
il bona
Armando Dal Col
7 partecipanti

Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Armando Dal Col Mer 09 Set 2015, 17:04

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com/pino-mugo-diviso-in-due-mediante-la-separazione-delle-radici-lavorato-alla-giareda/

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.
Testo e foto di Armando Dal Col
Vale la pena riprendere questo post per seguirne l’evoluzione di uno dei due pini separati alla base della pianta madre, lavorato alla Giareda il 6 settembre 2015.
Armando Dal Col
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 883
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 87
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty è bello mettersi in gioco

Messaggio  Armando Dal Col Lun 14 Set 2015, 08:16

Quello che mi sprona ad essere sempre attivo ed avere molto entusiasmo in quello che faccio, è mettermi in gioco con le nuove generazioni del bonsaismo italiano e internazionale, poichè c'è sempre qualcosa da imparare.
Per me è sempre un'emozione mettermi in gioco poichè non amo "essere fossilizzato" come quasi tutti quelli della prima generazione. Pur amando il Bonsai credibile nel suo aspetto "naturale", non disdico le forme attuali del bonsaismo internazionale entro certi limiti, che comunque li "sento freddi, senz'anima" nella loro massima perfezione!
Armando Dal Col
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 883
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 87
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  il bona Mar 15 Set 2015, 19:10

Concordo con l'ultimo pensiero maestro! Beh il lavoro che ha svolto è sempre ottimo!
il bona
il bona
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 1122
Data d'iscrizione : 18.01.14
Età : 37
Località : Pandino

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  giancarlo Gio 17 Set 2015, 19:08

Armando Dal Col ha scritto:Quello che mi sprona ad essere sempre attivo ed avere molto entusiasmo in quello che faccio, è mettermi in gioco con le nuove generazioni del bonsaismo italiano e internazionale, poichè c'è sempre qualcosa da imparare.
  Per me è sempre un'emozione mettermi in gioco poichè non amo "essere fossilizzato" come quasi tutti quelli della prima generazione. Pur amando il Bonsai credibile nel suo aspetto "naturale", non disdico le forme attuali del bonsaismo internazionale entro certi limiti, che comunque li "sento freddi, senz'anima" nella loro massima perfezione!


Ecco perche' tu Armando piaci a moltissimi appassionati....sei schietto, ti metti sempre in gioco senza paure sai fare piante naturali o piu' elaborate... ed alla fine, comunque la ragione e' sempre dalla tua parte...fai sempre qualcosa che maestri e semplici appassionati non arriverebbero mai a concepire....per noi sei una fonte di ispirazione continua......grazie!!!!

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16140
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 66
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Diego Andreani Mar 29 Set 2015, 16:50

Mi ero perso l'analisi che ha fatto il Maestro e le sue impressioni sulle piante esposte in Giareda. Concordo pienamente con quanto dice ; le “nuove” forme del Bonsai, che comunque sono bellissime, nella loro perfezione, sprigionano tutta la manualità e la tecnica occorsi per crearle. Piante bellissime, tecnica sopraffina,coltivazioni mirate; chi le ha create è da plauso: Ma allora perche sento che manca qualche cosa quando le guardo? perchè non ci sento il vento che scorre tra i rami? E' da molto che mi chiedo questa cosa, il perchè alcune piante mi emozionino, ed invece altre, anche se molto più belle, di essenze pregiate, con lavorazioni di legna secca da favola, mi facciano pensare: " pianta bellissima, bravo il maestro od il bonsaista che ha creato questo equilibrio e tanta perfezione geometrica " ma tutto finisce qui. Sarà solo gusto mio, oppure c'è qualcosa che non afferro bene, che non percepisco?            
La mia riflessione rimane personale, non ho la capacità tecnica e culturale per potermi spiegare il cosa non veda e non senta, sicuramente ci sarà un senso ed una logica in tutto ciò. Una pianta con sette o otto torsioni del tronco prima di sviluppare la chioma non riesco a vederla naturale perchè non riesco a capire in che luogo sia vissuta, che percorso abbia fatto, tutto qui. Non vorrei passare per la volpe che non riuscendo a raggiungere l’uva, disse che quella era acerba. La mia vuole essere solo la valutazione delle mie sensazioni, valutazioni date da uno che prova a coltivare piante in vaso, senza pretese, per pura passione. Ma se è vero che, come ho sempre letto ed ascoltato da illustri Maestri japponesi ; un bonsai diventa perfetto solo quando non si vede più la mano dell’uomo che lo ha lavorato, allora penso di essermi perso qualche cosa per strada. Detto questo, ribadisco che mi piace molto il bonsai “attuale” anche se un poco stereotipato,ma d'altronde una cosa per vendere deve piacere, se piacciono queste forme, si fanno, non si campa d’aria. Mi disturba solo il vedere piante snaturate, usate solo per fare provocazione artistica, oppure naturista. Oggi mi rimane solo la convinzione che il bonsai non è solo forma, ma ben altro, ed alla fine dei conti, che le mie piante appaghino il mio senso estetico ed il mio concetto di naturalezza, soggettivo, certamente, ma alla portata di chiunque osservi un albero in natura.
Diego Andreani
Diego Andreani
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 667
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 54
Località : la spezia

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Gaetano 57 Mer 30 Set 2015, 09:27

Diego Andreani ha scritto:Mi ero perso l'analisi che ha fatto il Maestro e le sue impressioni sulle piante esposte in Giareda. Concordo pienamente con quanto dice ; le “nuove” forme del Bonsai, che comunque sono bellissime, nella loro perfezione, sprigionano tutta la manualità e la tecnica occorsi per crearle. Piante bellissime, tecnica sopraffina,coltivazioni mirate; chi le ha create è da plauso: Ma allora perche sento che manca qualche cosa quando le guardo? perchè non ci sento il vento che scorre tra i rami? E' da molto che mi chiedo questa cosa, il perchè alcune piante mi emozionino, ed invece altre, anche se molto più belle, di essenze pregiate, con lavorazioni di legna secca da favola, mi facciano pensare: " pianta bellissima, bravo il maestro od il bonsaista che ha creato questo equilibrio e tanta perfezione geometrica " ma tutto finisce qui. Sarà solo gusto mio, oppure c'è qualcosa che non afferro bene, che non percepisco?            
La mia riflessione rimane personale, non ho la capacità tecnica e culturale per potermi spiegare il cosa non veda e non senta, sicuramente ci sarà un senso ed una logica in tutto ciò. Una pianta con sette o otto torsioni del tronco prima di sviluppare la chioma non riesco a vederla naturale perchè non riesco a capire in che luogo sia vissuta, che percorso abbia fatto, tutto qui. Non vorrei passare per la volpe che non riuscendo a raggiungere l’uva, disse che quella era acerba. La mia vuole essere solo la valutazione delle mie sensazioni, valutazioni date da uno che prova a coltivare piante in vaso, senza pretese, per pura passione. Ma se è vero che, come ho sempre letto ed ascoltato da illustri Maestri japponesi ; un bonsai diventa perfetto solo quando non si vede più la mano dell’uomo che lo ha lavorato, allora penso di essermi perso qualche cosa per strada. Detto questo, ribadisco che mi piace molto il bonsai “attuale” anche se un poco stereotipato,ma d'altronde una cosa per vendere deve piacere, se piacciono queste forme, si fanno, non si campa d’aria. Mi disturba solo il vedere piante snaturate, usate solo per fare provocazione artistica, oppure naturista. Oggi mi rimane solo la convinzione che il bonsai non è solo forma, ma ben altro, ed alla fine dei conti, che le mie piante appaghino il mio senso estetico ed il mio concetto di naturalezza, soggettivo, certamente, ma alla portata di chiunque osservi un albero in natura.
Condivido totalmente la tua riflessione,caro Diego,forse non senti il vento tra i rami proprio perchè a queste piante manca,perdonami il gioco di parole,la naturalezza della Natura.Se i Maestri giapponesi dicono che un bonsai diventa perfetto solo quando non si vede piu' la mano dell'uomo che lo ha lavorato è perchè la perfezione è solo di Madre Natura.Se certe forme piacciono si continueranno a fare,fino a quando ci sara' domanda ci sara' sempre e purtroppo un'offerta.Io,come te,penso che le nostre piante debbano innanzitutto appagare il nostro senso estetico e il nostro concetto di naturalezza,sara' soggettivo,ma io coltivo prima di tutto per il mio piacere,se poi le mie piante piacciono anche ad altre persone non posso che esserne contento.Buona coltivazione. Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 64407
Gaetano 57
Gaetano 57
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 23.03.15
Età : 65
Località : Nocera Inferiore (SA)

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Simo. Mer 30 Set 2015, 11:27

Anche quest'anno ho avuto il piacere di scambiare due parole con Armando ed Haina e avuto modo di apprezzare dal vivo questo lavoro

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Prima11

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Dopo11

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Dopobi11

Grazie ed a presto...
Simo.
Simo.
Vice Amministratore
Vice Amministratore

Messaggi : 8523
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 49
Località : Segrate (MI)

https://www.youtube.com/channel/UCtrd9Z6KU2Yo4KFQD0Bx1HA

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Simo. Mer 30 Set 2015, 11:51

Gaetano 57 ha scritto:
Diego Andreani ha scritto:... alla fine dei conti, che le mie piante appaghino il mio senso estetico ...

... io coltivo prima di tutto per il mio piacere,se poi le mie piante piacciono anche ad altre persone non posso che esserne contento.Buona coltivazione. Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 64407

Concordo pienamente con queste vostre conclusioni e poco importa cosa dicono i giapponesi o chiunque altro.

Però sarebbe bene fare una distinzione...

Diego Andreani ha scritto:... il bonsai “attuale” anche se un poco stereotipato, ma d'altronde una cosa per vendere deve piacere, se piacciono queste forme, si fanno, non si campa d’aria. Mi disturba solo il vedere piante snaturate, usate solo per fare provocazione artistica, oppure naturista.

Gaetano 57 ha scritto:Se certe forme piacciono si continueranno a fare, fino a quando ci sara' domanda ci sara' sempre e purtroppo un'offerta.

...non sempre ciò che si fa è condizionato da un fattore commerciale. Io ad esempio, adoro tecnica e precisione anche a discapito della così detta naturalezza... ma non devo vendere nulla...!!! Smile Smile Wink
Simo.
Simo.
Vice Amministratore
Vice Amministratore

Messaggi : 8523
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 49
Località : Segrate (MI)

https://www.youtube.com/channel/UCtrd9Z6KU2Yo4KFQD0Bx1HA

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Gaetano 57 Mer 30 Set 2015, 13:48

Simo. ha scritto:
Gaetano 57 ha scritto:
Diego Andreani ha scritto:... alla fine dei conti, che le mie piante appaghino il mio senso estetico ...

... io coltivo prima di tutto per il mio piacere,se poi le mie piante piacciono anche ad altre persone non posso che esserne contento.Buona coltivazione. Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 64407

Concordo pienamente con queste vostre conclusioni e poco importa cosa dicono i giapponesi o chiunque altro.

Però sarebbe bene fare una distinzione...

Diego Andreani ha scritto:... il bonsai “attuale” anche se un poco stereotipato, ma d'altronde una cosa per vendere deve piacere, se piacciono queste forme, si fanno, non si campa d’aria. Mi disturba solo il vedere piante snaturate, usate solo per fare provocazione artistica, oppure naturista.

Gaetano 57 ha scritto:Se certe forme piacciono si continueranno a fare, fino a quando ci sara' domanda ci sara' sempre e purtroppo un'offerta.

...non sempre ciò che si fa è condizionato da un fattore commerciale. Io ad esempio, adoro tecnica e precisione anche a discapito della così detta naturalezza... ma non devo vendere nulla...!!! Smile Smile Wink
Io non penso che tecnica e precisione debbano per forza essere usate a discapito della naturalezza,ma certe pieghe o lavorazioni esageratamente accentuate e invasive di naturale hanno ben poco.Comunque ritengo che questo sia uno di quegli argomenti su cui si potra' discutere per anni ma ci sara' sempre un partito dei favorevoli ed uno dei contrari.Ciao Gaetano.
Gaetano 57
Gaetano 57
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 23.03.15
Età : 65
Località : Nocera Inferiore (SA)

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Simo. Mer 30 Set 2015, 15:40

Ancora una volta, sono d'accordo con te Gaetano... Anche se sarebbe meglio non ci fossero partiti. Continuiamo a parlare di gusti... Wink
Simo.
Simo.
Vice Amministratore
Vice Amministratore

Messaggi : 8523
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 49
Località : Segrate (MI)

https://www.youtube.com/channel/UCtrd9Z6KU2Yo4KFQD0Bx1HA

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Gaetano 57 Mer 30 Set 2015, 15:56

Simo. ha scritto:Ancora una volta, sono d'accordo con te Gaetano... Anche se sarebbe meglio non ci fossero partiti. Continuiamo a parlare di gusti... Wink
Condivido al 100%. Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 796643 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 796643 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 796643 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 64407
Gaetano 57
Gaetano 57
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 23.03.15
Età : 65
Località : Nocera Inferiore (SA)

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Diego Andreani Mer 30 Set 2015, 19:11

Simo, concordo pienamente con quanto dici tu sulla precisione e sulla tecnica, questo non vuol dire, come dice Gaetano, stravolgere una pianta. Lasciando perdere i giapponesi, io cerco di far piante che rispecchino nel modo più fedele possibile gli alberi in natura, ma è una mia visione del bonsai. Altri fanno piante che rispecchiano la visione idealizzata di un albero in natura che è solo nella loro testa. Bellissimi, fantastici, piante da sogno, ed è proprio qui il punto, sono sogni. Rispetto questa visione del bonsai, e come dicevo anche nel post di prima, mi piacciono molto, appagano il mio occhio, ma non mi danno altro.
Esempio: una modella bionda alta occhi azzurri ecc ecc la guardo e mi piace, ma è una bellezza per me asettica...La Ferilli, classica donna italiana, mi fa sangue, che te devo di'...degustibus... Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 ahahaha
Diego Andreani
Diego Andreani
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 667
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 54
Località : la spezia

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Gaetano 57 Gio 01 Ott 2015, 09:00

Diego Andreani ha scritto:Simo, concordo pienamente con quanto dici tu sulla precisione e sulla tecnica, questo non vuol dire, come dice Gaetano, stravolgere una pianta. Lasciando perdere i giapponesi, io cerco di far piante che rispecchino nel modo più fedele possibile gli alberi in natura, ma è una mia visione del bonsai. Altri fanno piante che rispecchiano la visione idealizzata di un albero in natura che è solo nella loro testa. Bellissimi, fantastici, piante da sogno, ed è proprio qui il punto, sono sogni. Rispetto questa visione del bonsai, e come dicevo anche nel post di prima, mi piacciono molto, appagano il mio occhio, ma non mi danno altro.
Esempio: una modella bionda alta occhi azzurri ecc ecc la guardo e mi piace, ma è una bellezza per me asettica...La Ferilli, classica donna italiana, mi fa sangue, che te devo di'...degustibus... Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 ahahaha
Anche io voto per la Ferilli. felicefz Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 436115 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 97640
Gaetano 57
Gaetano 57
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 23.03.15
Età : 65
Località : Nocera Inferiore (SA)

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Simo. Lun 05 Ott 2015, 11:39

Ahiaihai, monellacci...!!! Subito a parlar di donne...!!! furioso

Questa volta però, non sono d'accordo... a me fa sangue anche la modella!!! Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870 Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 408870

benvenutobenvenuto
Simo.
Simo.
Vice Amministratore
Vice Amministratore

Messaggi : 8523
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 49
Località : Segrate (MI)

https://www.youtube.com/channel/UCtrd9Z6KU2Yo4KFQD0Bx1HA

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Giovanni 48 Lun 05 Ott 2015, 22:20

Il Babbo mi ha insegnato a non buttare via niente !!!!! Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. 272947

Giovanni 48
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 884
Data d'iscrizione : 08.09.11
Età : 74
Località : Ancona

http://www.giobel-photographer.com/

Torna in alto Andare in basso

Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda. Empty Re: Pino mugo diviso in due mediante la separazione delle radici lavorato alla Giareda.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.