Forum Bonsai
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Labels=0
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcap11%DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 11% [ 35 ]
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcap60%DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 60% [ 198 ]
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcap1%DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 1% [ 4 ]
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcap14%DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 14% [ 46 ]
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcap2%DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 2% [ 7 ]
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcap12%DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 12% [ 38 ]

Voti totali : 328

Ultimi argomenti
» Autunno prime colorazioni
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyDom 25 Ott 2020, 08:35 Da suiseki

» Passione per la fotografia: le nostre foto.
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptySab 24 Ott 2020, 09:41 Da kordonbleu

» potatura e rinvaso
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyVen 23 Ott 2020, 17:13 Da kordonbleu

» IndiceBonsai commercialiOlmo cinese - Zelkova - Ulmus parviflora Olmo in difficoltà dopo qualche settimana
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyVen 23 Ott 2020, 16:35 Da EnricoCK

» rosmarino da rinvasare
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyMer 21 Ott 2020, 16:06 Da IvoBac

» Rosmarino da mettere in vaso bonsai
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyLun 19 Ott 2020, 19:25 Da vicious

» Buongiorno a tutti!
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyLun 19 Ott 2020, 19:21 Da vicious

» Innesto foro passante
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyLun 19 Ott 2020, 19:20 Da vicious

» NUOVO GINEPRO
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE EmptyLun 19 Ott 2020, 10:07 Da Marcello

I postatori più attivi del mese
kordonbleu
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
IvoBac
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
vicious
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
claudio79
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
Ugo
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
Nicola80
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
biufus
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
Marcello
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
mame
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 
EnricoCK
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_lcapDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Voting_barDIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Vote_rcap 

Ottobre 2020
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Mar 13 Mag 2014, 16:30

Buon pomeriggio, vi racconto brevemente con una sequenza fotografica la storia di un olivastro molto insolito che amo chiamare "Dio del fuoco".
Questa pianta è stata anche la protagonista del mio primo articolo apparso sul N° 115 di Bonsai & news. Trovai questo bestione a pochissimi km da casa mia...forse mi stava aspettando…

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123310
Cosa si nasconderà dentro quel cespuglietto?

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123311
Marzo 2005
Questa varietà non è certo bella come il siciliano o il comune olivastro ma la parte secca mi lasciò a bocca aperta…

Ho ripescato una vecchia foto del 2006 , mio figlio seduto sul bordo del vaso così si capisce meglio la stazza della piantina…
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Maggio11

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123312
2006 si comincia il lungo lavoro sul secco che ad oggi vi posso dire non è ancora ultimato per come la vedo io…

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123313
2007 prima impostazione.
Devo confessare che il mio modo di impostare all'ora era pieno di limiti che ora per fortuna credo di aver superato.
Purtroppo alcune scelte sbagliate fatte all'ora la pianta se le porta ancora dietro ma con il tempo cercherò di recuperare. Tanto per dirne una non lavorai a sufficienza sugli spessori dei primari. DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 10910 


DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123314
2008


DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123315
Primavera 2010 appena dopo il rinvaso.
Il vaso fu oggetto di molte discussioni ma è una mia creazione senza alcuna pretesa , avevo solo voglia di sporcarmi le mani Laughing 

La sua storia su pubblicata anche su un libro che forse molti conoscono…

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20124114

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20124115
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20124116

Alcuni particolari del secco…
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123317

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123318


DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 20123316
2011

Su questa pianta vi erano tante cose nell'impostazione e della struttura di alcuni rami che non mi piacevano e decisi di cercare di porvi rimedio e così la smontai un pochino eliminando molti rami e riposizionandoli anche perché subbì una grandinata che fece parecchi danni.

Oggi è in un vaso provvisorio e la sto lasciando un po' andare per fargli riprendere forza ed infatti di forza ne sta prendendo anche troppa , sarà il nuovo concime che mi ha fornito un amico del forum con tutte le piogge di questi giorni le foglie sono diventate enormi ma non importa ogni tanto una stagione all'ingrasso non può che fargli bene ahahaha 

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Dio-de10


Ultima modifica di Andrea Albergo il Mer 14 Mag 2014, 11:42, modificato 3 volte
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  il bona il Mar 13 Mag 2014, 16:40

Complimenti Andrea! È bellissimo...
il bona
il bona
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 1122
Data d'iscrizione : 18.01.14
Età : 35
Località : Pandino

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Mar 13 Mag 2014, 16:48

Se non fosse per il segni del tempo che si porta sul secco non sarebbe un granché.
l mio intento era quello di creare un olivastro insolito dal carattere forte,con una base imponente,dove la legna secca attirasse su di se tutta l'attenzione a testimoniare che la natura, anche se porta indelebili segni, nel tempo riesce sempre a trovare la via per rigenerarsi e manifestare ad ogni stagione la sua grandezza.
Questa pianta è stata protagonista di accese discussioni e critiche, sollevando pareri molto discordanti...a molti è apparsa eccessiva nel suo complesso ad altri ha fatto rabbrividire il suo vaso ch'è stato disegnato e realizzato da me. Gli esperti dell'allestimento hanno storto il naso e tanti illustri bonsaisti del panorama italiano mi hanno fatto i complimenti e sussurrato nell'orecchio che questa pianta ha un' impatto visivo unico nel sue genere ed avrà un futuro glorioso.
A me ciò che interessa più di tutto è il percorso fatto fino ad ora,passo dopo passo sono arrivato fin qui solo con le mie sole forze , anche commettendo errori e quando vedo in giardino questa pianta... sembra che mi strizzi l'occhio. Il viaggio è ancora lungo e cercherò sempre di migliorarla ,migliorando me stesso. Questo è tutto ciò che chiedo alla mia passione senza troppe pretese...tutto il resto è noia...
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  giancarlo il Mar 13 Mag 2014, 17:08

Andrea Albergo ha scritto:Se non fosse per il segni del tempo che si porta sul secco non sarebbe un granché.
l mio intento era quello di creare un olivastro insolito dal carattere forte,con una base imponente,dove la legna secca attirasse su di se tutta l'attenzione a testimoniare che la natura, anche se porta indelebili segni, nel tempo riesce sempre a trovare la via per rigenerarsi e manifestare ad ogni stagione la sua grandezza.
Questa pianta è stata protagonista di accese discussioni e critiche, sollevando pareri molto discordanti...a molti è apparsa eccessiva nel suo complesso ad altri ha fatto rabbrividire il suo vaso ch'è stato disegnato e realizzato da me. Gli esperti dell'allestimento hanno storto il naso e tanti illustri bonsaisti del panorama italiano mi hanno fatto i complimenti e sussurrato nell'orecchio che questa pianta ha un' impatto visivo unico nel sue genere ed avrà un futuro glorioso.
A me ciò che interessa più di tutto è il percorso fatto fino ad ora,passo dopo passo sono arrivato fin qui solo con le mie sole forze , anche commettendo errori e quando vedo in giardino questa pianta... sembra che mi strizzi l'occhio. Il viaggio è ancora lungo e cercherò sempre di migliorarla ,migliorando me stesso. Questo è tutto ciò che chiedo alla mia passione senza troppe pretese...tutto il resto è noia...

A me non interessa chi abbia o meno criticato il tuo lavoro e questa pianta che io trovo eccellente....posso assicurare che non l'avevo mai vista prima perche' il Forum mi assorbe talmente tanto che non ho piu' il tempo neanche di andare a sbirciare (senza copiare e senza malizia...) i miei colleghi gestori di Forum...e per me e' una novita'.....

Detto cio', ed assodato che poco mi importa, io dico quello che "sento" vedendo questa pianta......

E' uno schianto....e tu l'hai lavorata in modo egregio....perdonabile e' il tuo errore nell'ingrossare i rami primari...ma sai gia' che a certe mostre importanti (La mostra di Arco compresa...) si vedono tutt'ora piante con tronco da urlo e poi i rami primari ridicoli...non raccordati con il tronco...sintomo di tanta fretta nell'esporre..... qui la differenza mi pare minima e poco visibile....

Tutto e' migliorabile...ci mancherebbe.... ma a me questa pianta piace tantissimo....sia nel secco che trovo naturale e bellissimo....che nell'impostazione....hai fatto un gran bel lavoro...grazie di averla postata nel mio Forum.....

p.s. trovo che il vaso che hai pensato per lui sia bellissimo e ci stai a pennello su questa pianta....un abbinamento perfetto...mi piace molto...Complimenti.... applauso applauso applauso 

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16129
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 64
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  orsoferito il Mar 13 Mag 2014, 17:23

A me ciò che interessa più di tutto è il percorso fatto fino ad ora,passo dopo passo sono arrivato fin qui solo con le mie sole forze , anche commettendo errori e quando vedo in giardino questa pianta... sembra che mi strizzi l'occhio. Il viaggio è ancora lungo e cercherò sempre di migliorarla ,migliorando me stesso. Questo è tutto ciò che chiedo alla mia passione senza troppe pretese...tutto il resto è noia"

Condivido questo tuo modo di "fare bonsai".
Sono sicurissimo che quando vi incontrate in giardino vi intendete magnificamente al primo sguardo........................... applauso applauso applauso 

per il resto concordo per un grande futuro super saluti2

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3563
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  andrew. il Mar 13 Mag 2014, 17:55

semplicemente meraviglioso!!!!! super applauso 
andrew.
andrew.
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 715
Data d'iscrizione : 04.02.14
Località : Avola(Siracusa)

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Stefano124 il Mar 13 Mag 2014, 18:16

Forse guardo con gli occhi da neofita, e quindi non comprendo molto le critiche che possano aver fatto su questo capolavoro, complimenti, bellissima, è imponente ma leggera, non so se mi sono spiegato ma questo è quello che mi trasmette, quel senso di leggerezza nella sua maestosità!

 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874

Stefano124
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 149
Data d'iscrizione : 10.11.13
Età : 38
Località : san zenone al lambro (MI)

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  capitanfabius il Mar 13 Mag 2014, 18:31

Non aggiungo altro sulla pianta , mi associo alle espressione degli altri .
Il vaso , nella sua forma , grandezza e originalita' è azzeccatissimo e ci sta alla grande .Un motivo in piu' di orgoglio per te .
capitanfabius
capitanfabius
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 442
Data d'iscrizione : 25.12.13
Età : 50
Località : San Giuliano Milanese

http://shipofpirate.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Mar 13 Mag 2014, 18:43

capitanfabius ha scritto:Non aggiungo altro sulla pianta , mi associo alle espressione degli altri .
Il vaso , nella sua forma , grandezza e originalita' è azzeccatissimo e ci sta alla grande .Un motivo in piu' di orgoglio per te .

Mi fa piacere che vi piaccia anche se non bisogna mai legarsi troppo e cercare sempre nuove soluzioni, infatti ne studierò un'altro ma mi rivolgerò a un professionista. Anche se l'aspetto del vaso vi piace e piace anche a me era molto scomodo, è fatto di cemento refrattario con anima di rete metallica pesa veramente troppo e non è l'ideale anche per la coltivazione.,infatti la pianta sembra aver gradito molto il cambio di vaso. Ad ogni modo non tutti erano d'accordo sul vaso , molti sostengono che con una pianta così massiccia e con tutto quel secco un vaso massiccio e più classico sarebbe meglio.
Questioni di gusti, vedremo in futuro cosa ne verrà fuori.
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  kordonbleu il Mar 13 Mag 2014, 19:04

grande andrea, lascia perdere i soloni, per me hai fatto un grande lavoro con un percorso straordinario  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 714717 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 53082 applauso applauso

p.s. ci siamo già conosciuti virtualmente, vedo che fai grandi progressi mentre io sto sempre ad un livello basso  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 10910 
kordonbleu
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 13336
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 100
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Mar 13 Mag 2014, 19:21

Il bonsai è merviglioso perché impari qualche cosa ogni giorno basta rimanere con gli occhi aperti ed i piedi per terra DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 520404 
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  aldo67 il Mar 13 Mag 2014, 19:25

bellissimo complimenti
aldo67
aldo67
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 1132
Data d'iscrizione : 26.05.12
Età : 52
Località : Genzano di roma

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  giancarlo il Mar 13 Mag 2014, 20:16

Andrea Albergo ha scritto:Il bonsai è merviglioso perché impari qualche cosa ogni giorno basta rimanere con gli occhi aperti ed i piedi per terra DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 520404 

 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 796643 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 796643 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 796643 

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16129
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 64
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Ospite il Mer 14 Mag 2014, 04:42

giancarlo ha scritto:
Andrea Albergo ha scritto:Il bonsai è merviglioso perché impari qualche cosa ogni giorno basta rimanere con gli occhi aperti ed i piedi per terra DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 520404 


 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 796643 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 796643 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 796643 


 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Peppe1602 il Mer 14 Mag 2014, 06:50

Straordinario applauso 
Peppe1602
Peppe1602
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 13.12.12
Età : 46
Località : Mantova

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  ale il Mer 14 Mag 2014, 08:38

La pianta a me sembra davvero notevole, bravo davvero. Non so come spiegare, mi colpisce l'equilibrio che riesce a mantenere (tra verde e secco, tra base e apice) nella sua assoluta "eccessività".
Una domanda: tu dici che il secco è da perfezionare e a me sembra già perfetto: ti andrebbe di spiegare dove e come lo vuoi migliorare? Per noi novellini sarebbe un bell'insegnamento!
Un'osservazione sul vaso (ovviamente è la mia lettura, la dico solo per contribuire a una discussione che tu stesso dici aperta): anch'io sarei per un vaso più classico e geometricamente definito. Al mio occhio il tuo presenta due elementi di 'disarmonia' (dico per capirsi, sia chiaro...  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 10910 ): la texture (si dice così?), unita a questa pianta così imponente e vetusta, crea un effetto un po' troppo "dinosauresco"... (magari è proprio l'effetto che cercavi e io ho "toppato" alla grande...); secondo, la silhouette fortemente svasata mi sembra interrompa la forza espressa dalla base così possente. Se ti paiono stupide, trascura pure le mie considerazioni: io mi azzardo a intervenire non avendo pressoché alcuna competenza in materia...  

Grazie mille e ancora complimenti in quantità!
ale
ale
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 937
Data d'iscrizione : 11.04.12
Età : 45
Località : Novara

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Maurizio il Mer 14 Mag 2014, 08:39

me la ricordo ancora all'ubi san marino 2010.
Sembra passato un secolo mah 
Allora il secco era ancora a mio avviso troppo imponente rispetto alla massa vegetativa e ho sempre pensato fosse siciliano o della puglia (per come era lavorato bene il secco)
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Ubi20110

Perché sul libro sembra che il tuo vaso abbia una colorazione differente (marrone)dalla mia foto

Maurizio
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 20.10.11
Età : 46
Località : Grancona Vicenza

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Bonsaicaffe il Mer 14 Mag 2014, 13:36

i complimenti si fanno sempre , anche a quelli bravi  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874 

notevole percorso questa piantuzza , non tanto per la chioma , ma per la lavorazione del secco , che da quanto ho letto Vuoi migliorare e devi migliorare,
per la scelta del vaso condivido una soluzione classica linerare , magari con una semplice linea che interrompe l'altezza per smorzare il volume di terra che necessita questa pianta.....
ancora qlc anno per rendere matura quella vegetazione e sei a posto ....
Grande pianta e ottimo lavoro.... saluti2 


Bonsaicaffe
Bonsaicaffe
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 2351
Data d'iscrizione : 07.01.11
Età : 57
Località : Brescia

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Mer 14 Mag 2014, 15:42

ale ha scritto:La pianta a me sembra davvero notevole, bravo davvero. Non so come spiegare, mi colpisce l'equilibrio che riesce a mantenere (tra verde e secco, tra base e apice) nella sua assoluta "eccessività".
Una domanda: tu dici che il secco è da perfezionare e a me sembra già perfetto: ti andrebbe di spiegare dove e come lo vuoi migliorare? Per noi novellini sarebbe un bell'insegnamento!
Un'osservazione sul vaso (ovviamente è la mia lettura, la dico solo per contribuire a una discussione che tu stesso dici aperta): anch'io sarei per un vaso più classico e geometricamente definito. Al mio occhio il tuo presenta due elementi di 'disarmonia' (dico per capirsi, sia chiaro...  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 10910 ): la texture (si dice così?), unita a questa pianta così imponente e vetusta, crea un effetto un po' troppo "dinosauresco"... (magari è proprio l'effetto che cercavi e io ho "toppato" alla grande...); secondo, la silhouette fortemente svasata mi sembra interrompa la forza espressa dalla base così possente. Se ti paiono stupide, trascura pure le mie considerazioni: io mi azzardo a intervenire non avendo pressoché alcuna competenza in materia...  

Grazie mille e ancora complimenti in quantità!

Le tue considerazioni sono tutt'altro che stupide…
Il secco a mio avviso va rifinito specialmente sul retro che dalle foto non si vede. Un occhio attento noterà dove si è intervenuto con una fresa; a me questo non piace quindi dovrò rifinire quelle parti con attrezzi manuali in modo che tutto sia più in armonia con le parti naturali, ad ogni modo il tempo aggiusterà ogni cosa ma se gli diamo una mano si fa prima.
Riguardo il vaso si potrebbe parlare per ore. Ci sono regole scritte dai giapponesi che molti seguono alla lettera. Personalmente la mia visione riguardo le regole giapponesi è molto aperta, nel senso che non mi fermo mai a una regola estetica per quanto possa essere giusta e soddisfacente per chi guarda. Se mi accorgo che c'è qualche cosa anche piccolissima che si può migliorare prendo la strada per farlo con i mezzi che ho a disposizione.Come dire a me non basta sapere che una pianta con secco molto vistoso che attira lo sguardo vuole un vaso semplice per non creare conflitti visivi, la trovo una regola troppo semplicistica ma è anche vero che il bonsai è una forma di semplificazione ma anche qui ci sarebbe da discutere… Esistono schemi per abbinare i vasi scritti da nomi illustri e seguendoli sicuramente non si sbaglia ma come già detto a me non basta vorrei sempre il massimo e sopratutto che incarni i miei gusti e spesso questo mi porta ad allontanarmi troppo dalle regole conosciute e di conseguenza le mie scelte vengono criticate ma semplicemente perché non si sono comprese. Troppo spesso per esempio sento dire a mostre: "in questa pianta è stato cannato il fronte" che in italiano vuol dire è sbagliato, anche qui troppo semplice giudicare se non si conoscono le ragioni che hanno spinto l'autore alla scelta di quel fronte. Lo dico sempre nel bonsai non esiste una via maestra,chi pensa questo rimarrà eternamente fermo sulle sue convinzioni e non creerà mai nulla di nuovo e frizzante. Esiste la sensibilità personale ed il gusto personale come in tutte le cose e meno male altrimenti tutti faremmo i bonsai allo stesso modo. T'immagini se un critico avrebbe detto a Picasso : " ma come li ritrai quei visi hanno un occhio solo e sono asimmetrici?" Come per dire non hai capito nulla o e sei un'incapace!!! Ti confesso che anch'io pesavo la stessa cosa dei dipinti di Picasso , fino a quando non lo studiai in profondità per bene per dare un'esame e allora capii lui, la sua arte e come ci era arrivato e pensai:" questo è un GENIO"!!! Certo io non valgo nemmeno l'unghia del piede di Picasso e l'esempio è pretenzioso ma rende ben l'idea. Per andare oltre le regole però è doveroso conoscerle molto bene, come si dice ci vogliono le basi. Esempio più terra terra...Sarebbe come dire che la donna ideale è alta bionda e con gli occhi azzurri e se a qualcuno piacessero le basse more e in sovrappeso? Scusa per la lungaggine ma certe discussioni mi appassionano.
Scelsi quella forma del vaso perché a mio avviso esalta la base e la sua altezza smorza e slancia la pianta ch'è veramente massiccia. La texture è semplicemente un
gioco e non c'è un motivo preciso, il colore inizialmente era marrone con qualche sfumatura ma poi decisi di cambiarlo completamente. Discutere di queste cose è un modo per crescere e capirsi. Io vivo il bonsai come una delle forme d'arte più complete che esista e quindi come si può chiamare arte qualche cosa che deve stare entro certi limiti e certi schemi? Andrò sempre in contro a molte critiche e a rari consensi ma questo fa parte del gioco e se non credessi io per primo in quello che faccio nulla avrebbe senso. E' ancora più bello ed interessante quando uno è in disaccordo ma sai che però a capito a pieno le tue scelte pur vedendola in maniera diversa. Esistono quindi modi diversi d'interpretare e non c'è ne uno più giusto dell'altro...
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Mer 14 Mag 2014, 15:48

Maurizio ha scritto:me la ricordo ancora all'ubi san marino 2010.
Sembra passato un secolo mah 
Allora il secco era ancora a mio avviso troppo imponente rispetto alla massa vegetativa e ho sempre pensato fosse siciliano o della puglia (per come era lavorato bene il secco)
DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Ubi20110

Perché sul libro sembra che il tuo vaso abbia una colorazione differente (marrone)dalla mia foto

Se la ricordi, vuol dire che ,nel bene o nel male ti ha colpito e questo mi rallegra comunque.
Si hai ragione, la pianta fu esposta troppo presto, mancavano tante cose…ora ne ho aggiunte alcune ma ci vorrà ancora tanto tempo.
Hai visto bene il colore del vaso fu modificato.
Amo sperimentare sempre nuove vie, solo così mi diverto...
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  alby94 il Mer 14 Mag 2014, 16:29

Gran bel pezzo Andrea... veramente  super super super   DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 714717 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 714717 
L'hai interpretata veramente molto bene  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 877966 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 877966 DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 877966 applauso applauso applauso 
alby94
alby94
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 2637
Data d'iscrizione : 21.09.12
Età : 26
Località : Como

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  ale il Mer 14 Mag 2014, 20:58

Andrea Albergo ha scritto:
Le tue considerazioni sono tutt'altro che stupide…
Il secco a mio avviso va rifinito specialmente sul retro che dalle foto non si vede. Un occhio attento noterà dove si è intervenuto con una fresa; a me questo non piace quindi dovrò rifinire quelle parti con attrezzi manuali in modo che tutto sia più in armonia con le parti naturali, ad ogni modo il tempo aggiusterà ogni cosa ma se gli diamo una mano si fa prima.
Riguardo il vaso si potrebbe parlare per ore. Ci sono regole scritte dai giapponesi che molti seguono alla lettera. Personalmente la mia visione riguardo le regole giapponesi è molto aperta, nel senso che non mi fermo mai a una regola estetica per quanto possa essere giusta e soddisfacente per chi guarda. Se mi accorgo che c'è qualche cosa anche piccolissima che si può migliorare prendo la strada per farlo con i mezzi che ho a disposizione.Come dire a me non basta sapere che una pianta con secco molto vistoso che attira lo sguardo vuole un vaso semplice per non creare conflitti visivi, la trovo una regola troppo semplicistica ma è anche vero che il bonsai è una forma di semplificazione ma anche qui ci sarebbe da discutere… Esistono schemi per abbinare i vasi scritti da nomi illustri e seguendoli sicuramente non si sbaglia ma come già detto a me non basta vorrei sempre il massimo e sopratutto che incarni i miei gusti e spesso questo mi porta ad allontanarmi troppo dalle regole conosciute e di conseguenza le mie scelte vengono criticate ma semplicemente perché non si sono comprese. Troppo spesso per esempio sento dire a mostre: "in questa pianta è stato cannato il fronte" che in italiano vuol dire è sbagliato, anche qui troppo semplice giudicare se non si conoscono le ragioni che hanno spinto l'autore alla scelta di quel fronte. Lo dico sempre nel bonsai non esiste una via maestra,chi pensa questo rimarrà eternamente fermo sulle sue convinzioni e non creerà mai nulla di nuovo e frizzante. Esiste la sensibilità personale ed il gusto personale come in tutte le cose e meno male altrimenti tutti faremmo i bonsai allo stesso modo. T'immagini se un critico avrebbe detto a Picasso : " ma come li ritrai quei visi hanno un occhio solo e sono asimmetrici?" Come per dire non hai capito nulla o e sei un'incapace!!! Ti confesso che anch'io pesavo la stessa cosa dei dipinti di Picasso , fino a quando non lo studiai in profondità per bene per dare un'esame e allora capii lui, la sua arte e come ci era arrivato e pensai:" questo è un GENIO"!!! Certo io non valgo nemmeno l'unghia del piede di Picasso e l'esempio è pretenzioso ma rende ben l'idea. Per andare oltre le regole però è doveroso conoscerle molto bene, come si dice ci vogliono le basi. Esempio più terra terra...Sarebbe come dire che la donna ideale è alta bionda e con gli occhi azzurri e se a qualcuno piacessero le basse more e in sovrappeso? Scusa per la lungaggine ma certe discussioni mi appassionano.
Scelsi quella forma del vaso perché a mio avviso esalta la base e la sua altezza smorza e slancia la pianta ch'è veramente massiccia. La texture è semplicemente un
gioco e non c'è un motivo preciso, il colore inizialmente era marrone con qualche sfumatura ma poi decisi di cambiarlo completamente. Discutere di queste cose è un modo per crescere e capirsi. Io vivo il bonsai come una delle forme d'arte più complete che esista e quindi come si può chiamare arte qualche cosa che deve stare entro certi limiti e certi schemi? Andrò sempre in contro a molte critiche e a rari consensi ma questo fa parte del gioco e se non credessi io per primo in quello che faccio nulla avrebbe senso. E' ancora più bello ed interessante quando uno è in disaccordo ma sai che però a capito a pieno le tue scelte pur vedendola in maniera diversa. Esistono quindi modi diversi d'interpretare e non c'è ne uno più giusto dell'altro...

Grazie della risposta e dei numerosi 'ami' che hai lanciato, e che meriterebbero di essere raccolti e sviluppati. Io sono nello stadio in cui le regole si imparano e basta, ma certamente i tuoi spunti sono un invito interessante a... non accontentarsi!
Grazie!
ale
ale
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 937
Data d'iscrizione : 11.04.12
Età : 45
Località : Novara

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  luigimita il Gio 15 Mag 2014, 06:03

Grande evoluzione, complimenti Andrea  DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874 Anche il vaso lo trovo spettacolare, davvero a tono con tutta la pianta.

luigimita
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 29.05.13
Età : 38
Località : Bari

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  re di olea il Gio 15 Mag 2014, 16:37

ricordo bene questa pianta,vista in mostra all'ubi,lavorata molto bene,ricordo anche una lucertolina in un buco. DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874  applauso  king
re di olea
re di olea
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2176
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 51
Località : iglesias

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Andrea Albergo il Gio 15 Mag 2014, 17:01

re di olea ha scritto:ricordo bene questa pianta,vista in mostra all'ubi,lavorata molto bene,ricordo anche una lucertolina in un buco. DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE 975874  applauso  king
Si e qualcuno disse che sembrava un' iguana per le proporzioni con la pianta  risata appassionata 
Ma si vede che non ha capito il senso, forse avrà pensato che era come un tempai e che quindi avesse la stessa funzione ed invece voleva essere tutt'altro. La lucertola è un animaletto che mi è sempre piaciuto e mi porta fortuna. Visto ch'è saltata fuori questa cosa della lucertola vi mostro in anteprima un particolare di un vaso pensato e disegnato da me per un'altro olivastro e realizzato da un artista vasaio, pianta che probabilmente apparirà su un articolo entro l'anno.

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Img_0412

A molti non piacerà ma c'è tutta una storia dietro che racconterò nell'articolo.
Grazie per le tue parole mi fa molto piacere che la ricordi. saluti3
Andrea Albergo
Andrea Albergo
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 27.01.14
Età : 48

Torna in alto Andare in basso

DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE Empty Re: DIO DEL FUOCO UN OLIVASTRO ABRUZZESE

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.