Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 158 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 36 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 274

Ultimi argomenti
» nuova stagione di raccolta 2017/18
Ieri alle 15:01 Da Armando Dal Col

» ammoniaca sul secco
Ieri alle 10:25 Da alè_bonsai

» Fico da battaglia
Dom 10 Dic 2017, 23:01 Da feanor

» Il mio primo acero
Dom 10 Dic 2017, 21:05 Da von mises

» Piccoli aceri crescono
Dom 10 Dic 2017, 15:50 Da Nicola80

» ciao a tutti
Sab 09 Dic 2017, 16:39 Da giancarlo

» Magnolia Stellata nuovo acquisto
Ven 08 Dic 2017, 19:05 Da feanor

» Acquisto bonsai olivo online
Gio 07 Dic 2017, 19:34 Da caie85

» Futuri Bonsai
Mer 06 Dic 2017, 21:33 Da Nicola80

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

ONTANO NAPOLETANO

Pagina 1 di 7 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Ven 20 Mag 2011, 21:16

apro questo post , per presentarvi questo mio esemplare bonsai , per la sua rarità e particolarità ,sono felice di presentarvi il mio ontano napoletano.
l'ontano napoletano è un'essenza rara trovarla come utilizzo nel bonsai, ne esistono di varie specie ,quello napoletano, quello nero della Calabria che cresce in prossimità di corsi d'acqua e affonda le sue radici in essa e quello bianco.
l'ontano cresce per la maggior parte dei casi diritto vicino a corsi d'acqua , trovarne con movimenti alla base è quanto meno quasi impossibile.
mi ritengo fortunato ad averne uno in collezzione con delle caratteristiche uniche nel suo genere, e mi riferisco alla base a raggiera imponente ( 25 cm ) ad un movimento del tronco bellissimo , ad uno shari naturale straordinario ed una ramificazione gia ad un buon livello di maturità per tale essenza.
inizio con le foto, mostrandovi come si presentava .







i primi lavori svolti sono stati l'eliminazione del muschio presente .









poi con l'utilizzo delle frese, lavoro l'unico punto del secco dove c'era una mozzatura.









stesura del liquido jin













avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Ascom il Ven 20 Mag 2011, 21:27

super guardalente
Beh Davide questa pianta me la devo gustare con calma per farmi un'idea completa, ma e' veramente bello!

Ascom
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 958
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 52
Località : vicino a Crema (CR)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  giancarlo il Ven 20 Mag 2011, 21:29

Ahhh, eccola l'altra pianta di Davide che vorrei per me nella mia collezione sorridi

Si, e' una pianta davvero affascinante, particolare....io a parte la tua non ne avevo mai viste....mooolltooo bella davvero...

In un altro forum ti dissi che i rami in basso forse li avrei tolti...ma Armando mi fece capire che invece la pianta sta bene cosi'...in effetti ora ce la vedo molto di piu'...poi presentata con delle foto cosi' particolari ha ancora piu' fascino..

Ottimi anche i lavori che hai fatto....

e per averla postata nel forum...

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16014
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Ven 20 Mag 2011, 21:49

giancarlo ha scritto:Ahhh, eccola l'altra pianta di Davide che vorrei per me nella mia collezione sorridi

Si, e' una pianta davvero affascinante, particolare....io a parte la tua non ne avevo mai viste....mooolltooo bella davvero...

In un altro forum ti dissi che i rami in basso forse li avrei tolti...ma Armando mi fece capire che invece la pianta sta bene cosi'...in effetti ora ce la vedo molto di piu'...poi presentata con delle foto cosi' particolari ha ancora piu' fascino..

Ottimi anche i lavori che hai fatto....

e per averla postata nel forum...

grazie caro giancarlo , e anche haina e armado , che hanno avuto modo di vederla dal vivo , confermarono la mia teoria di non eliminare il primo ramo.
sono felice che ora anche tu la pensi come noi
è un piacere averla messa nel tuo forum.

ps. molti me l'anno chiesta che la vorrebbero nel suo giardino , ma non si schioda !!
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Simo. il Ven 20 Mag 2011, 22:12

Anch'io avevo già avuto moto di gustare anche questa, e più la vedo più mi piace!
Quoto Giancarlo (e chi ti pressa per averla) perchè anch'io sono affascinato da questa essenza che non conoscevo ... prima o poi spero di trovarne una!
La mia solita domandina sorridi :

Che fine ha fatto la lavorazione di questa foto :



... mi piacevano quei "sali/scendi" mentre dopo sembrano essere scomparsi, appiattiti !?!



avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7441
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Sab 21 Mag 2011, 06:11

Purtroppo simone non ho fatto foto mentre lavoravo il seco con la fresa .
I sali e scendi che hai evidenziato sono sulla parte in alto , dove si trovava la mozzatura , l'altra parte è quello sul fronte che è naturale e non ho toccato. benvenuto
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Enriz il Sab 21 Mag 2011, 12:15

bella essenza, mooolto particolare.... ne ho vista anche qualcuna coltivata nel nostro club.. super

questa ha casatteristche molto marcate e belle, complimenti!!! bello anche lo shari naturale e non mi dispiacciono affatto i primi rametti anzi!!! sicuramente una pianta unica!!!

grazie della condivisione
avatar
Enriz
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 742
Data d'iscrizione : 20.02.11
Età : 28

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Ascom il Sab 21 Mag 2011, 12:29

A mio giudizio sarebbe molto bella anche senza i rami bassi, pero' questi partecipano a renderla particolare e mooolto naturale! La preferisco cosi' com'e'!
Le foto, fascinose , sono di questi giorni? Se non sbaglio e' una caducifoglia, pero' ora dovrebbe essere ripartita. giusto?

Ciao
Maurizio

benvenuto

Ascom
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 958
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 52
Località : vicino a Crema (CR)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Ospite il Sab 21 Mag 2011, 19:08

Bella,bella,bella le foto poi sono super

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Sab 21 Mag 2011, 20:09

Ascom: Le foto sono dell' intervento fatto questo inverno .
Appena ho un'attimo aggiornerò con gli sviluppi odierni benvenuto
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  TonyZ il Dom 22 Mag 2011, 20:41

Bella pianta Davide e ottimo lavoro di secco.

I nostri ontani sono dannatamente problematici.Nascono sui corsi d'acqua...."ammollati",infatti sulle radici nascono numerosi pori( non ricordo il nome specifico) che vengono utilizzati come azoto-fissatori.Inoltre patiscono molto il caldo,perdono parecchie foglie e quindi abbandonano anche i rami.


Questa varieta' mi sembra piu' rustica
avatar
TonyZ
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 20.02.11
Età : 45
Località : Carignano (TO)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Lun 23 Mag 2011, 12:05

ecco gli aggiornamenti .
iniziamo con l'inizio di primavera 2011 , quando ancora le gemme si stavano gonfiando ed aprendosi.









i giorni passano e le foglie iniziano ad aprire sempre di più











la pianta viene lasciata libera di vegetare , concimando a dovere per l'intervento di defogliazione.
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Lun 23 Mag 2011, 12:20

TonyZ ha scritto:Bella pianta Davide e ottimo lavoro di secco.

I nostri ontani sono dannatamente problematici.Nascono sui corsi d'acqua...."ammollati",infatti sulle radici nascono numerosi pori( non ricordo il nome specifico) che vengono utilizzati come azoto-fissatori.Inoltre patiscono molto il caldo,perdono parecchie foglie e quindi abbandonano anche i rami.


Questa varieta' mi sembra piu' rustica

esatto tonyz , questa è un'essenza che nella coltivazione bonsai ( in vaso ) è abbastanza ostica , in quanto come avevo detto , è un'essenza che cresce lungo i corsi d'acqua , e quindi le innaffiature sono molto importanti quando il caldo si fa sentire .
oltre a bere molta acqua , avendo un apparato fogliare grande , ha molta trasudazione da essa.
altro particolare è la concimazione , che richiede molto azoto , ed io uso un chimico a lenta cessione , con titolazione 20-10-15 .
come terriccio uso akadama pura a granulometria fine, questa mi consente di avere un terriccio che trattiene bene l'umidità , senza avere troppi ristagni .
queste piccole accortezze , fanno si, che un'essenza è molto rara e ostica nella coltivazione a bonsai come l'ontano , ci faccia dormire sonni più tranquilli.

ps : questi sono piccoli segreti che condivido con voi
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Lun 23 Mag 2011, 12:44

dopo aver siegato qualcosina su come si coltiva L'ONTANO , arriva per lui dopo un'anno di preparazione la " DEFOGLIAZIONE "
Al riguardo, vorrei spendere due parole su questa tecnica, in modo da aiutare chi si appresta per la prima volta.
uno dei fattori che salta all'occhio immediatamente , specialmente su questa essenza, è la larghezza delle foglie rispetto alla grandezza dell'albero.
Per ottenere delle foglie piccole, proporzionate alla misura della pianta , si applica la defogliazione; tecnica che consiste nell'asportazione di tutte le foglie, in modo da indurre l'albero a produrre una nuova chioma, ( in parole povere " una nuova primavera " ) con foglioline più fitte e minute.
Oltre al rimpicciolimento dell'apparato fogliare, questa operazione fornisce altri vantaggi , come l'incremento della ramificazione; infatti, la produzione di nuove foglie comporta anche lo sviluppo di nuovi rametti, che rendono la chioma più fitta.
Questa tecnica richiede al bonsai MOLTA ENERGIA !!! quindi, di solito si applica ad anni alterni, su piante in PERFETTA SALUTE , che non siano state rinvasate e che siano state ben PREPARATE .
io di di solito le preparo un'anno prima concimando abbondantemente , sia in primavera che in autunno , oltre a un programma di nebulizzazioni con cadenza di 10 giorni , di fitostimolanti o altro.
Infatti, un bonsai debole, potrebbe non riuscire a "ripartire" con la vegetazione, rimanendo letteralmente stecchito.
Questa tecnica va applicata quando il bonsai ha TERMINATO lo sviluppo primaverile delle foglie , portandole a maturazione.
Questo periodo, in genere, corrisponde ai primi giorni di giugno. Naturalmente, a seconda della specie del bonsai , dell'andamento climatico, e del luogo in cui si abita, si può anticipare o posticipare l'operazione ( es . una persona che abita al sud potrà anticipare di 10/15 giorni , viceversa una persona che abita al nord italia può posticipare anche fino a metà giugno , basandosi sempre dall'andamento del clima dell'anno corrente ).
le foglie vanno eliminate tagliando il picciolo a metà o strappando le foglie con le dita ( dipende dall'essenza che si andrà a defogliare ) , facendo attenzione a non toccare le gemme ascellari che si trovano alla base del picciolo stesso.
si può effettuare la defogliazione in due tempi , asportano solo le foglie della metà inferiore della chioma; dopo 7-10 giorni, quando si vedono spuntare le nuove foglioline, si procede al taglio della metà superiore.
oppure in un unica volta , assicurandosi di conoscere bene la nostra pianta , sapendo di non rischiare la sua salute.
io di norma la applico in un'unica volta.
inizio con le foto mostrando lo stato di salute e preparazione della pianta.







si inizia ad asportare con la forbica le foglie , una ad una.









una volta terminata la defogliazione , si ha una buona visibilità per poter eseguire la potatura tornando indietro ad una o due .



A LAVORO TERMINATO.





ricordate bene , che Le annaffiature vanno diradate, poiché l'assenza di foglie riduce drasticamente il fabbisogno idrico, Invece, le nebulizzazioni sulla chioma si possono effettuare anche più volte al giorno, per favorire lo sviluppo dei nuovi germogli , ma non bisogna concimare finché non sono spuntate tutte le foglie.

ora si attendera " la nuova primavera ".


avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  giancarlo il Lun 23 Mag 2011, 13:58

Bella spiegazione Davide, per tutti quelli che non sanno quando e' l'ora di defogliare una pianta, consiglio di andare a vedere le foto n.2 e 3, si vedono le foglie ormai "mature" e sopratutto le nuove gemme ascellari nelle foglie da tagliare...ottimo momento per procedere nella tecnica...

Che dire, un'ottima spiegazione ed un ottimo lavoro, dove hai osservato perfettamente le giuste tempistiche per effettuare questa "operazione".

Metto anche qusta lavorazione in "evidenza" (Importanti)..in modo che tutti possano trarne vantaggio quando decideranno di applicare tale tecnica...

Bravo Davide!

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16014
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  mat19 il Lun 23 Mag 2011, 14:02

che dire, questa pianta mi è piaciuta dalla prima volta che l'ho vista.
senz'altro un esemplare maturo e originale. credo sia il primo bonsai di ontano che vedo...

poi la stai coltivando alla perfezione e ti rinnovo i miei complimenti anche per questa

avatar
mat19
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 285
Data d'iscrizione : 07.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Lun 23 Mag 2011, 15:38

Giancarlo : non so' che dire Per aver scelto il mio intervento da mettere nei preferiti .

Mat19 : grazie mille per i complimenti .
Di ontani ne possiede due il caro Armando dal col , e uno era esposto alla sakka- ten quest'anno .
Vedremo il mio se un domani potrà andare in qual he mostra .... Ma per questo non ho fretta .

avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  TonyZ il Lun 23 Mag 2011, 17:50

Davide:

Come posso notare le foglie dell'ontano napoletano sono ben diverse dal nostro ontano autoctono,che sinceramente non so se è quello bianco o quello nero...sono molto simili.





Vedendo ora il tuo lavoro di defogliazione,e anche ...bella spiegazione!!!!!,mi viene da chiederti:
visto che i due rami bassi avrebbero bisogno di piu' spessore, tra l'altro quello posteriore mi sembra un po' debuluccio,non hai pensato che forse un maggior tiraggio,ocumunque una loro non defogliazione sarebbe stata piu' idonea.


avatar
TonyZ
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 20.02.11
Età : 45
Località : Carignano (TO)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Lun 23 Mag 2011, 18:26

La pianta la portai a gennaio da caro Armando dal col , perché anche lui aveva qualche perplessità sul primo ramo .
Poi una volta vista dal vivo tutti i suoi dubbi svanirono , ed anche haina confermò di non tagliare il primo ramo .
Per me questo significa molto , anche perché gli anni di esperienza di Armando dicono molto .
Oramai qua si parla di ramificazione terziaria e l'inspessimento dei rami sarÀ lento quanto il trascorrere del tempo .
Per me va bene così , anche perché senza quel primo ramo la pianta perderebbe molto .
Per le foglie come detto ne esistono varie varietà , e quelle da te proposte sarà di sicuro una delle altre due .
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  TonyZ il Lun 23 Mag 2011, 20:05

davide ha scritto:La pianta la portai a gennaio da caro Armando dal col , perché anche lui aveva qualche perplessità sul primo ramo .
Poi una volta vista dal vivo tutti i suoi dubbi svanirono , ed anche haina confermò di non tagliare il primo ramo .
Per me questo significa molto , anche perché gli anni di esperienza di Armando dicono molto .
Oramai qua si parla di ramificazione terziaria e l'inspessimento dei rami sarÀ lento quanto il trascorrere del tempo .
Per me va bene così , anche perché senza quel primo ramo la pianta perderebbe molto .
Per le foglie come detto ne esistono varie varietà , e quelle da te proposte sarà di sicuro una delle altre due .


Ma io non mettevo assolutamente in discussione le esperienze altrui,inoltre non ho detto di eliminare i due rami...anzi!!! danno carattere

La domanda era un'altra ....io avrei lasciato crescere tranquillamente i due rami per farli irrobustirsi e spessorate.

Non capisco cosa centra la ramificazione terziaria con lo spessorare dei rami.



avatar
TonyZ
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 20.02.11
Età : 45
Località : Carignano (TO)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Lun 23 Mag 2011, 20:35

Intendevo che oramai è stato strutturato con quella dimensione , e il primario era già stato formato in precedenza non da me .
Poi se noti ho lasciato allungare le cacciate al massimo perché tirassero più' linfa e quindi aumentare anche il primario di diametro , ma poi ho dovuto tagliare altrimenti la cacciata aumentava troppo di spessore .
Poi bisogna stare attenti a tagliare su questa essenza , perché farla ramificare è molto molto difficile .
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Simo. il Lun 23 Mag 2011, 21:30

davide ha scritto:Purtroppo simone non ho fatto foto mentre lavoravo il seco con la fresa .
I sali e scendi che hai evidenziato sono sulla parte in alto , dove si trovava la mozzatura , l'altra parte è quello sul fronte che è naturale e non ho toccato. benvenuto

Infatti Davide, nelle nuove foto si vede la parte alta, grazie !

Comlimenti e grazie per la bella e ben documentata defogliazione!
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7441
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  davide il Dom 05 Giu 2011, 14:22

ecco l'ontano nella veste di nuova primavera .





qui sotto si può notare la risposta della pianta alla buona preparazione di tale tecnica , aumentando di quasi il doppio la sua ramificazione , con la nascita di nuove gemme arretrate , molto utili , specialmente si piante come l'ontano che faticano a ramificare.









tra qualche giorno si potrà effettuare una piccola concimazione , con maggior apporto di fosforo e potassio prima della stasi estiva , in modo da aiutare la pianta a maturare le nuove buttate.
io utilizzo biogold CLASSIC è un fertilizzante organico a lenta cessione , con titolazione N-P-K 2-8-4 .



oltre al concime aggiungo con cadenza di 10 giorni ( sempre fino alla stasi estiva ) gli acidi umici estratti da leonardite , che Permette il completo assorbimento dei nutrienti, migliorando la struttura fisico-chimica del terreno , inoltre migliora l'assorbimento dei macro e micro elementi dati dai concimi solidi con un incremento della vegetazione e sopratutto l'aumento di forze sulla pianta per poter sopportare meglio stress dobuto a lavorazioni e colpi di caldo.

saluti3 saluti3 saluti3
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  giancarlo il Dom 05 Giu 2011, 14:27

Aspettavo di vedere la reazione dell'ontano alle cure che gli hai prestato... sorridi

Hai sicuramente agito molto bene nella preparazione della pianta alla successiva defogliazione...i nuovi getti sono li a testimoniarlo...approvo anche cio che hai intenzione di somministrare alla pianta successivamente...

ottimo lavoro come sempre....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16014
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  anto il Dom 05 Giu 2011, 15:11



anto
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 18.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: ONTANO NAPOLETANO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 7 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum