Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 158 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 36 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 274

Ultimi argomenti
» nuova stagione di raccolta 2017/18
Ieri alle 15:01 Da Armando Dal Col

» ammoniaca sul secco
Ieri alle 10:25 Da alè_bonsai

» Fico da battaglia
Dom 10 Dic 2017, 23:01 Da feanor

» Il mio primo acero
Dom 10 Dic 2017, 21:05 Da von mises

» Piccoli aceri crescono
Dom 10 Dic 2017, 15:50 Da Nicola80

» ciao a tutti
Sab 09 Dic 2017, 16:39 Da giancarlo

» Magnolia Stellata nuovo acquisto
Ven 08 Dic 2017, 19:05 Da feanor

» Acquisto bonsai olivo online
Gio 07 Dic 2017, 19:34 Da caie85

» Futuri Bonsai
Mer 06 Dic 2017, 21:33 Da Nicola80

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Abete rosso del 1984 di ex allievo passato di mano.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Abete rosso del 1984 di ex allievo passato di mano.

Messaggio  Armando Dal Col il Sab 11 Nov 2017, 11:44

Abete rosso del 1984 di ex allievo passato di mano.
La storia di questo abete inizia nel 1984 quando il mio ex allievo Lorenzo di Longarone, lo raccolse in un tornante del Desedan. Purtroppo la sua passione per il Bonsai con gli anni si affievolì, perdendo quell'intenso amore iniziale. E questo anche a causa di qualche perdita importante. Rendendosi conto che il Bonsai richiede anche sacrificio, decise di donare ad altri amatori -tutti miei ex allievi- le poche piante che gli erano rimaste. Questo abete, una forsizia e un carpino li diede a un mio promettente allievo Valerio di Tambre d'Alpago, il quale fu ben felice di ricevere queste piante. Con gli anni, Valerio si rese conto che non era facile seguire bene un abete nel percorso bonsai, ottenendo scarsi risultati. E fu così che lo abbandonò a se stesso nella grande cassa di polistirolo cui si trovava, posizionandolo sotto i rami bassi di un albero, questo per avere meno problemi di innaffiature frequenti. In questa ubicazione poco idonea, l'abete con gli anni perse il suo vigore a causa della scarsa luce e ventilazione, abbandonando anche dei rami. Quattro o cinque anni fa Valerio in una sua visita abituale, rimane sempre sorpreso della bellezza dei miei abeti, confidandomi che l'abete avuto da Lorenzo stava morendo perché l'aveva semi abbandonato a se stesso. A questo punto gli dissi che lo avrei preso io, cercando di salvarlo. Andai subito con lui a casa sua e recuperai la pianta. L'abete era veramente preso male, così gli diedi tutte quelle cure necessarie affinchè potesse riprendersi. Fortunatamente tutti i miei interventi furono fruttuosi, sviluppando nuovi rami e ricca vegetazione. Nel mese di ottobre di quest'anno 2017, il mio nuovo allievo Christian di Bassano del Grappa, era attratto da questo abete, e fu entusiasta quando gli dissi che era pronto ad affrontare una impostazione importante da portare avanti in una o due lezioni, valutando insieme le varie possibilità.
Per prima cosa era necessario fare un'ulteriore pulizia degli aghi vecchi e dei rametti deboli, selezionando attentamente i rami che avrebbero costituito l'immagine del futuro Bonsai.
Mi piacque far notare a Christian la presenza di due targhette in alluminio che riportavano due date: 1984 e 1987. Lorenzo all'epoca gli piaceva documentare i primi interventi sulle sue piante, ed è così che fortunatamente sono state lasciate anche da Valerio, e che anch'io intendo lasciarle, aggiungendo però il 2017 come prima impostazione.
Sfortunatamente non avevo fotografato l'abete nel 2012/2013 quando me lo diede Valerio, ma le foto sono solo di questo periodo della lavorazione, vediamo alcune immagini di questo abete dall'aspetto imponente grazie alla modellatura della pianta.




avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Aggiornamento sulla scelta dell-impostazione.

Messaggio  Armando Dal Col il Dom 12 Nov 2017, 16:11

Purtroppo sul lato destro son rimaste solo delle tracce dei rami che c'erano all'epoca della raccolta della pianta. Osservando bene la prima foto, gli spazi vengono "occupati" dalla vegetazione terminale dei rametti penduli. I tre rami bassi li ho voluti tenere tutti anche se due sembrano opposti. Forse quello frontale avrei potuto alzarlo spostandolo verso destra per coprire lo spazio vuoto, ma ho preferito creare un unico volume sulla parte destra per enfatizzare la maestosità futura della pianta con la maggiore maturità delle branche superiori. Cosi facendo viene messo in vista ula porzione di ramo secco appartenente alla branca morta per trascuratezza della pianta. Bisogna dare tempo al tempo e vederlo come sarà nel futuro maturando tutta la ramificazione lasciata in questo albero dall'aspetto veramente maestoso.
avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum