Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 158 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 36 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 274

Ultimi argomenti
» nuova stagione di raccolta 2017/18
Ieri alle 15:01 Da Armando Dal Col

» ammoniaca sul secco
Ieri alle 10:25 Da alè_bonsai

» Fico da battaglia
Dom 10 Dic 2017, 23:01 Da feanor

» Il mio primo acero
Dom 10 Dic 2017, 21:05 Da von mises

» Piccoli aceri crescono
Dom 10 Dic 2017, 15:50 Da Nicola80

» ciao a tutti
Sab 09 Dic 2017, 16:39 Da giancarlo

» Magnolia Stellata nuovo acquisto
Ven 08 Dic 2017, 19:05 Da feanor

» Acquisto bonsai olivo online
Gio 07 Dic 2017, 19:34 Da caie85

» Futuri Bonsai
Mer 06 Dic 2017, 21:33 Da Nicola80

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  Armando Dal Col il Sab 14 Mag 2016, 16:29

Aggiornamento sul Cotoneaster squamiformis microphillus.
Nuova specie di Armando Dal Col

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com/coniato-una-nuova-specie-di-cotoneaster-dovuta-ad-una-mutazione-genetica/

Primavera 2016, le due piantine di cotoneaster ottenute da margotta stanno bene, e la loro “virosi o mutazione genetica rimane inalterata”. Ho modellato con il filo le due piantine cercando di non danneggiare la caratteristica forma crestata che si è formata. Diventeranno dei Bonsai? Probabilmente no, ma sicuramente cercherò di dare loro una forma il più possibile gradevole al fine di valorizzare questi “scherzi della natura”. Ecco le due piantine fotografate a fine aprile 2016.


avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Foto aggiornate del 15 maggio

Messaggio  Armando Dal Col il Dom 15 Mag 2016, 10:02

Ecco delle immagini dei due cotoneaster fotografati oggi.







avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Rimodellato il primo cotoneaster

Messaggio  Armando Dal Col il Dom 15 Mag 2016, 16:50

Rimodellato il primo cotoneaster, posizionandolo a cascata.


avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  giancarlo il Dom 15 Mag 2016, 19:08

Mi chiedevo proprio qualche giorno fa se questa specie particolare che tu ci hai fatto conoscere c'era ancora oppure no.....vedo con piacere che non ti fermi mai neanche con la sperimentazione di piante....grazie per averci aggiornato!

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16014
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  Ospite il Dom 01 Gen 2017, 14:20

è affetta da " fasciazione" un fenomeno che investe rami germoglie e foglie e li sdoppia all infinito . SI parla di nuova specie solo se i semi della pianta madre generano piante figlie che ripetono le stesse caratteristiche . Ma la fasciazione investe le cellule somatiche dell' individuo pianta non va a modificare le cellule genetiche e sessuali della pianta quindi non si trasmette alla progenie. E quindi qui non si può parlare ne di mutazione ne di nuova specie ,ma solo di un fenomeno che investe l' aspetto " esterno della pianta. Basta cercare " fasciazione " su google e si trovano immagini e informazioni anche migliori, saluti a tutti .

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  Armando Dal Col il Dom 01 Gen 2017, 19:05

Basilboy ha scritto:è affetta da " fasciazione" un fenomeno che investe rami germoglie e foglie e li sdoppia all infinito . SI parla di nuova specie solo se i semi della pianta madre generano piante figlie che ripetono le stesse caratteristiche . Ma la fasciazione investe le cellule somatiche dell' individuo pianta non va a modificare le cellule genetiche e sessuali della pianta quindi non si trasmette alla progenie. E quindi qui non si può parlare ne di mutazione ne di nuova specie ,ma solo di un fenomeno che investe l' aspetto " esterno della pianta. Basta cercare " fasciazione " su google e si trovano immagini e informazioni anche migliori, saluti a tutti .

Bene bene, ecco che ho imparato una cosa nuova. Sicuramente questo cotoneaster non trasmetterà i "geni" di questa fasciazione, ma se provassi a riprodurlo per talea è probabile che mantenga queste caratteristiche. Per il momento continuo a coltivarli così come "una curiosità", cercando di realizzare due Bonsai "insoliti".
avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  MeloMat90 il Lun 02 Gen 2017, 15:24

Complimenti Maestro per cercare sempre nuove frontiere e sperimentazioni in questo fantastico mondo!
sviolinata sviolinata sviolinata sviolinata sviolinata
avatar
MeloMat90
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 380
Data d'iscrizione : 15.03.16
Età : 26
Località : Vallecamonica (BS)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  Ospite il Mar 03 Gen 2017, 12:49

certo , la talea e l' innesto clonano le piante e le loro parti prelevate riproducono giocoforza tutte le caratteristiche della pianta donatrice .

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  Armando Dal Col il Mar 03 Gen 2017, 16:21

Basilboy ha scritto:certo , la talea e l' innesto clonano le piante e le loro parti prelevate riproducono giocoforza tutte le caratteristiche della pianta donatrice .

Nel mio lungo percorso nella via del Bonsai Do ho sempre cercato sperimentazioni talvolta per "modificare dei difetti" in una pianta. Alcuni anni fa un gruppetto di botanici dell'università di Verona vennero a visitare il mio giardino Bonsai perchè erano curiosi di vederlo dal vivo. Parlando con loro di alcune problematiche ci soffermammo anche sul discorso degli innesti, fra i quali dissi loro che avevo innestato a baionetta un piccolo larice alla base del tronco di un pino cembro. Stupiti, mi dissero che non si poteva fare perchè non erano compatibili. Io gli dissi che non lo sapevo, ma che comunque il larice aveva attecchito bene e che nel frattempo erano passati oltre 15 anni e che non "avevano mai fatto baruffa!". Dopo aver visto il cembro con il larice esclamarono: Mario, dobbiamo riscrivere tutto!!!
avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  kordonbleu il Mar 10 Gen 2017, 20:48

Armando Dal Col ha scritto:
Basilboy ha scritto:certo , la talea e l' innesto clonano le piante e le loro parti prelevate riproducono giocoforza tutte le caratteristiche della pianta donatrice .

  Nel mio lungo percorso nella via del Bonsai Do  ho sempre cercato sperimentazioni talvolta per "modificare dei difetti" in una pianta. Alcuni anni fa un gruppetto di botanici dell'università di Verona vennero a visitare il mio giardino Bonsai perchè erano curiosi di vederlo dal vivo. Parlando con loro di alcune problematiche ci soffermammo anche sul discorso degli innesti, fra i quali dissi loro che avevo innestato a baionetta un piccolo larice alla base del tronco di un pino cembro. Stupiti, mi dissero che non si poteva fare perchè non erano compatibili. Io gli dissi che non lo sapevo, ma che comunque il larice aveva attecchito bene e che nel frattempo erano passati oltre 15 anni e che non "avevano mai fatto baruffa!". Dopo aver visto il cembro con il larice esclamarono: Mario, dobbiamo riscrivere tutto!!!
ottima lezione, sul campo si scoprono tante cose che le teorie rifiutano
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11529
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 97
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ricordate l'articolo sul Cotoneaster squamiformis?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum