Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 158 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 36 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 274

Ultimi argomenti
» nuova stagione di raccolta 2017/18
Ieri alle 15:01 Da Armando Dal Col

» ammoniaca sul secco
Ieri alle 10:25 Da alè_bonsai

» Fico da battaglia
Dom 10 Dic 2017, 23:01 Da feanor

» Il mio primo acero
Dom 10 Dic 2017, 21:05 Da von mises

» Piccoli aceri crescono
Dom 10 Dic 2017, 15:50 Da Nicola80

» ciao a tutti
Sab 09 Dic 2017, 16:39 Da giancarlo

» Magnolia Stellata nuovo acquisto
Ven 08 Dic 2017, 19:05 Da feanor

» Acquisto bonsai olivo online
Gio 07 Dic 2017, 19:34 Da caie85

» Futuri Bonsai
Mer 06 Dic 2017, 21:33 Da Nicola80

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Restyling itoigawa di un cliente

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  davide il Mer 06 Gen 2016, 18:20

Armando Dal Col ha scritto:Dopo aver letto i vari interventi su questo post, vorrei aggiungere un mio pensiero che detti qualche anno fa e che ve lo ripropongo. Premetto che non tutte le piante giapponesi anche se stratosferiche mi piaciono, poichè si "intravede" troppo geometrismo, e soprattutto molta uniformità!!!


Estetica o quintessenza Bonsai?

Un Bonsai dall’aspetto naturale non è molto apprezzato in quanto tale, ed è sicuramente così quando ci troviamo di fronte ad una pianta che è stata solo potata per ridurne le dimensioni e fatta crescere in un vaso bonsai. Ma se noi riusciamo a creare un Bonsai dall’aspetto “naturale” cercando di riprodurre la naturalezza e la semplicità offerta da Madre Natura ma che in realtà una bellezza così perfetta in natura non esiste o è difficilissimo riscontrare, avremo sicuramente raggiunto lo scopo. Sembrerebbe un gioco di parole, ma imitare la natura nella sua semplicità penso sia la cosa più difficile nell’imprimere quel particolare fascino in un Bonsai con le caratteristiche sopra elencate. Mentre con la padronanza  delle tecniche acquisite sarà più accessibile  creare dei Bonsai sofisticati che però hanno poco di “naturale”.
L’uomo nasce imperfetto,  ed è straordinariamente affine a quello di un bonsai e per crescere ha bisogno di una società sana e di una famiglia premurosa. La società detta le regole del vivere, raddrizza dove c’è da raddrizzare, sviluppa dove c’è da sviluppare, a volte elimina più o meno drasticamente. La famiglia aiuta, indirizza, nutre, consola e protegge. L’uomo, per essere degno di tale nome, deve vivere nel mondo con individualità, armonia e dignità: deve coltivare costantemente queste caratteristiche, rendendole mezzo e fine della propria esistenza. Un bonsai ha queste caratteristiche, e se non le ha bisogna aiutarlo a svilupparle. Il bonsai possiede individualità, giacché creazione dell’uomo: il bonsai non è natura, la Natura è nutrice;  resta compito dell’uomo dare a ogni pianta peculiarità uniche, che lo distinguano dagli altri. L’individualità, da sola, non è però sufficiente: è importante che vi sia armonia, che non è, o non è solo, bellezza di forme, ma soprattutto accordo con le leggi della Natura. Non è armonico un bonsai che in natura non potrebbe esistere, perché tutto ciò che è “in piccolo” deve poter essere “in grande”. In caso contrario, a nulla vale l’individualità. L’unione e il raggiungimento di questi due caratteri danno come risultato la dignità; la bellezza non è punto di arrivo per il bonsai, ma di partenza; (in termini filosofici: Wabi e Sabi), che  però, dal punto di vista filosofico, sono e devono essere al servizio della natura: quella che è Madre, vale a dire il ritmo delle stagioni con tutte le sue regole; e quelle della pianta, con le sue caratteristiche ed esigenze, che dell’altra è figlia. La bellezza infine da sola è poca cosa, e meno che mai pura estetica, perfezione di forme.

Chapeau maestro


avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  davide il Mer 06 Gen 2016, 18:27

re di olea ha scritto:vedo ora questo post,devo dire che in confronto all'impostazione precedente a nuvole troppo tonde,è migliorata tantissimo,capisco il discorso di davide che condivido quasi tutto,aggiungo che alla fine ogniuno ha i gusti personali,come l'eterno dilemma,più naturale o più tecnico,ripeto che il risultato mi piace,forse avrei allegerito un pelo in più,perchè l'ito riempe subito e si perde la siluette in poco tempo,il proprietario sarà contento.


Il proprietario è mooolto molto contento.
Per il discorso di alleggerire sono d'accordo ma io ho rispettato quello che voleva il proprietario.
Questo è i rami importanti eliminati




avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  il Monsignore il Mer 06 Gen 2016, 18:45

Armando Dal Col ha scritto:Dopo aver letto i vari interventi su questo post, vorrei aggiungere un mio pensiero che detti qualche anno fa e che ve lo ripropongo. Premetto che non tutte le piante giapponesi anche se stratosferiche mi piaciono, poichè si "intravede" troppo geometrismo, e soprattutto molta uniformità!!!


Estetica o quintessenza Bonsai?

Un Bonsai dall’aspetto naturale non è molto apprezzato in quanto tale, ed è sicuramente così quando ci troviamo di fronte ad una pianta che è stata solo potata per ridurne le dimensioni e fatta crescere in un vaso bonsai. Ma se noi riusciamo a creare un Bonsai dall’aspetto “naturale” cercando di riprodurre la naturalezza e la semplicità offerta da Madre Natura ma che in realtà una bellezza così perfetta in natura non esiste o è difficilissimo riscontrare, avremo sicuramente raggiunto lo scopo. Sembrerebbe un gioco di parole, ma imitare la natura nella sua semplicità penso sia la cosa più difficile nell’imprimere quel particolare fascino in un Bonsai con le caratteristiche sopra elencate. Mentre con la padronanza  delle tecniche acquisite sarà più accessibile  creare dei Bonsai sofisticati che però hanno poco di “naturale”.
L’uomo nasce imperfetto,  ed è straordinariamente affine a quello di un bonsai e per crescere ha bisogno di una società sana e di una famiglia premurosa. La società detta le regole del vivere, raddrizza dove c’è da raddrizzare, sviluppa dove c’è da sviluppare, a volte elimina più o meno drasticamente. La famiglia aiuta, indirizza, nutre, consola e protegge. L’uomo, per essere degno di tale nome, deve vivere nel mondo con individualità, armonia e dignità: deve coltivare costantemente queste caratteristiche, rendendole mezzo e fine della propria esistenza. Un bonsai ha queste caratteristiche, e se non le ha bisogna aiutarlo a svilupparle. Il bonsai possiede individualità, giacché creazione dell’uomo: il bonsai non è natura, la Natura è nutrice;  resta compito dell’uomo dare a ogni pianta peculiarità uniche, che lo distinguano dagli altri. L’individualità, da sola, non è però sufficiente: è importante che vi sia armonia, che non è, o non è solo, bellezza di forme, ma soprattutto accordo con le leggi della Natura. Non è armonico un bonsai che in natura non potrebbe esistere, perché tutto ciò che è “in piccolo” deve poter essere “in grande”. In caso contrario, a nulla vale l’individualità. L’unione e il raggiungimento di questi due caratteri danno come risultato la dignità; la bellezza non è punto di arrivo per il bonsai, ma di partenza; (in termini filosofici: Wabi e Sabi), che  però, dal punto di vista filosofico, sono e devono essere al servizio della natura: quella che è Madre, vale a dire il ritmo delle stagioni con tutte le sue regole; e quelle della pianta, con le sue caratteristiche ed esigenze, che dell’altra è figlia. La bellezza infine da sola è poca cosa, e meno che mai pura estetica, perfezione di forme.

Concordo con te caro Armando ..... ormai conosci il mio vedere le piante.... ma qui si disquisiva di semplice "equilibrio" della pianta ......... anche nel seguire la via del Bonsai "naturale" gli equilibri sono essenziali ......... come nello stile battuto dal vento che si segue la via del NON equilibrio x ottenere il giusto equilibrio dello stile ...........

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Attento al c... che prendi a calci......un domani potrebbe essere lo stesso che devi baciare !!
avatar
il Monsignore
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 836
Data d'iscrizione : 22.01.14
Età : 50
Località : Modena

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  davide il Mer 06 Gen 2016, 18:49

Allego un virtual della mia idea che si dovrà sviluppare nel " tempo ".
Il ramo di sinistra dovrà mantenere più o meno quella forma, invece i rami primari di destra devono allungare.


avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  Armando Dal Col il Ven 08 Gen 2016, 10:17

Perfetto Davide come programma finale.
avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  davide il Ven 08 Gen 2016, 10:20

Armando Dal Col ha scritto:Perfetto Davide come programma finale.


Grazie mille Armando purtroppo ora non è stato possibile fare questo progetto perché il ramo di destra erano corti ma ci vorrà tempo.
Ora è più facile capire che ci saranno parti dove si andrà a potare maggiormente e partche si lascerà allungare
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  Armando Dal Col il Ven 08 Gen 2016, 11:19

Davide, potresti spiegarmi per favore i passi da fare con photoshop che non lo so fare (io ho photoshop cs 3) per fare un virtual. esempio: inserire un vaso adatto anche in una pianta che può essere in un vaso di coltivazione di qualsiasi tipo, stringerlo, allungarlo, abbassarlo ect e togliere o aggiungere un ramo o vegetazione come se fosse naturale. questo per verificare l'effetto ottico. grazie mille
avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  davide il Ven 08 Gen 2016, 11:32

Armando Dal Col ha scritto:Davide, potresti spiegarmi per favore i passi da fare con photoshop che non lo so fare (io ho photoshop cs 3) per fare un virtual. esempio: inserire un vaso adatto anche in una pianta che può essere in un vaso di coltivazione di qualsiasi tipo, stringerlo, allungarlo, abbassarlo ect e togliere o aggiungere un ramo o vegetazione come se fosse naturale. questo per verificare l'effetto ottico. grazie mille


Ti aiuterei volentieri caro Armando ma i virtual me li fa un amico che è bravo ad usare quel programma io non so neanche da dove iniziare....
Sicuramente se chiedi al nostro utente del forum " il monsignore" lui è bravissimo e sicuramente ti può aiutare tanto
avatar
davide
Istruttore UBI
Istruttore UBI

Messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 39
Località : Casaleone

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  Armando Dal Col il Sab 30 Gen 2016, 08:26

è attesa una sua visita in primavera al mio giardino bonsai, insieme all'amico Franco. e se poi se ne aggiungono altri sarà un piacere trascorrere qualche ora insieme!
avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Restyling itoigawa di un cliente

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum