Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 155 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 34 ]
3% 3% [ 7 ]
13% 13% [ 34 ]

Totale dei voti : 269

Ultimi argomenti
» vacanze pugliesi
Ieri alle 20:08 Da von mises

» Identificazione pianta
Ieri alle 18:30 Da Lucagun

» Primo acero rosso
Ieri alle 17:55 Da Lucagun

» Chaemacyparis nana mame
Ieri alle 17:47 Da Lucagun

» Primo step di un silvestre dopo 50 anni di coltivazione
Ieri alle 14:37 Da Armando Dal Col

» Consiglio per mugo
Ieri alle 07:31 Da ilniele

» la mia essenza preferita
Ven 18 Ago 2017, 17:19 Da suiseki

» Un saluto da un nuovo iscritto
Gio 17 Ago 2017, 16:53 Da feanor

» bagolaro consigli per coltivazione
Lun 14 Ago 2017, 12:01 Da lucabe

I postatori più attivi del mese
Simo.
 
vicious
 
Lucagun
 
giancarlo
 
ale
 
von mises
 
feanor
 
Armando Dal Col
 
lucabe
 
KingBear
 

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  omar211075 il Gio 29 Ott 2015, 10:26

Il perché del titolo? Ve lo spiego subito… La “dura” vita del bonsaista, non è fatta di sole vittorie. Quello che conta, però, è non perdersi d’animo e cercare di guardare sempre oltre.
Questa essenza, mi affascina da sempre ma, fino allo scorso anno, ero stato sempre titubante nel fare il passo. Alla fine, ho trovato la pianta giusta per me! Cercavo una pianta matura (e con questa siamo molto vicini ai 100 anni) e sulla quale ci fosse la possibile di lasciare una mia impronta, magari re-interpretandola. Lo scorso anno, appunto, mi è capitata l'occasione ed ho deciso di buttarmi. Questa pianta, è appartenuta ad un noto bonsaista, passata poi nelle mani di un carissimo amico che l'ha seguita per molti anni e, alla fine, ha deciso di cedermela. A differenza di molti Ginko che si vedono in giro (quasi tutti di origine europea), questo ha le foglie davvero minute. La prima foto, ritrae la pianta, come era nel 2004.

Nel corso del 2012, però, la parte apicale ha deciso di passare a migliore vita (senza apparente motivo) ed il precedente proprietario l'ha rimossa (per intenderci, dove c’è la linea rossa).

Dalle foto, non si può vedere ma, sul retro, è presente un bellissimo sabamiki. Il precedente proprietario, aveva preferito mantenerlo sul retro, non ritenendolo “interessante”. Nella seguente foto, si può vedere la pianta appena arrivata nel mio giardino.

Dopo averla studiata, vista e rivista più volte, ho deciso di “stravolgera”; essenzialmente, per due motivi: il primo perchè era un peccato tenere nascosto il sabamiki ed il secondo, perché  l'apice del precedente fronte si spostava all'indietro e, anche inclinando la pianta, sarebbe stato impossibile portarlo verso l'osservatore. E così, decisione presa! Il precedente retro è diventato il fronte e... ZAC! via un altro pezzo di apice. Questo è il risultato ottenuto.

Sono sicuramente di parte, ma devo dire che la forma ottenuta, mi piace un sacco (il secco, nella parte alta, è ancora da rifinire). Piuttosto inusuale e molto “accattivante”. E fino a qui, direte voi…. Beh… E la sconfitta dove sarebbe?
Purtroppo, la parte apicale di destra, non ha germogliato….. cosa strana, all’apparenza, sembra secca ma in realtà, le gemme che ancora ci sono, non sembrano del tutto secche (ho provato ad aprirne qualcuna).
Col senno di poi, ho iniziato a pensare a ritroso… sul perché anni addietro la parte apicale era andata persa e sul perché nella foto della pianta, all’arrivo nel mio giardino, le foglie dell’apice erano già gialle e molto “flosce” rispetto a tutte le altre… Probabilmente, tutta quella parte, era già debilitata al suo arrivo a casa mia ed aveva già il destino segnato (il resto della pianta, invece, gode di ottima salute). Oppure, posso avere sbagliato io durante il trattamento del secco, con il bruciatore... forse, nonostante tutti gli accorgimenti, non ho riparato a sufficienza la pianta... Ma se così fosse, perchè solo li? Tutte domande che resteranno senza risposta..
Tra qualche giorno ci rimetterò mano, perché devo impregnare il sabamiki con un rafforzatore del secco in quanto, il legno del ginko, sembra sughero e marcisce alla velocità della luce. Nel corso di questa stagione vegetativa, ho riflettuto molto su come "sistemare” la pianta. Ho deciso che attenderò il prossimo risveglio, per vedere come risponderà l’apice di destra. Se, come purtroppo penso, seccherà definitivamente, ho già pronto il piano B! Perché ho perso una battaglia, ma la guerra è ancora lunga!

Tornerò ad una impostazione classica che, per come è messa ora la mia pianta, è facilmente raggiungibile. Poi, col tempo, chissà….

omar211075
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 01.04.15
Età : 41
Località : Vanzago

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  Gaetano 57 il Gio 29 Ott 2015, 10:32

 Omar,i tuoi post sono sempre interessantissimi per chi,come me, si è da poco avvicinato a questo fantastico mondo. applauso applauso applauso
avatar
Gaetano 57
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 260
Data d'iscrizione : 23.03.15
Età : 60
Località : Nocera Inferiore (SA)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  kordonbleu il Gio 29 Ott 2015, 12:13

be il percorso intrapreso mi pare quello giusto, fosse mio eliminerei quell'appendice in alto che mi sembra un cavolo a merenda, ho immaginato senza, mi sembra mi più armoniosa la pianta, ma è sempre a gusto mio
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11258
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 97
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  giancarlo il Gio 29 Ott 2015, 12:55

Capita che nonostante tutto l'amore che noi mettiamo per le piante qualcosa vada storto durante la coltivazione....a leggere il titolo pensavo peggio....non e' una sconfitta....la pianta e' recuperabile comunque...e forse bisogna che tu e lei entriate in sintonia per capire cosa volete l'uno dall'altro... sorridi Ma i presupposti per farne una pianta classica ci sono tutti...i rami ci sono....al limite dovrai passare solo al piano "B"!!!! felicefz

Per il resto e' bella ed imponente e poi e' molto intrigante l'essenza....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15929
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  omar211075 il Gio 29 Ott 2015, 13:57

Eh, si. Fortunatamente nulla è compromesso. Ora, pensavo di trattare solo il secco per evitarne il deperimento. La mia idea, è quella di lasciarla correre liberamente per tutta la prossima stagione, per vedere cosa vole fare della sua vita. sorridi
Il prossimo autunno, viste enche le nuove crescite ma, soprattutto, appurato se la parte alta a DX sia viva o meno, prenderò una desione e metterò mano al tronchese.

Caro Gaetano, sono felice che i post siano di aiuto e da spunto anche a persone che si sono avvicinate da poco a questo fantastico mondo. Il forum, è un grandissimo strumento di confronto a distanza; dà molto in termini di insegnamento e ti permette di capire, sulla base dell'esperienza di altre persone, se stai andando nella direzione giusta.

omar211075
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 01.04.15
Età : 41
Località : Vanzago

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  alè_bonsai il Lun 10 Apr 2017, 13:41

Ciao omar,
sei ancora in "guerra"?

Sono curioso di vedere l'evoluzione della tua piantona.

alè_bonsai
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 442
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 36
Località : Torino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  omar211075 il Mar 11 Apr 2017, 07:33

alè_bonsai ha scritto:Ciao omar,
sei ancora in "guerra"?

Sono curioso di vedere l'evoluzione della tua piantona.

Ciao Ale,

la pianta gode di ottima salute, ma l'ho ceduta per potere acquistare un altro esemplare. Sono certo che dopo le cure meticolose che le sono state riservate, tonerà presto ad alti livelli.

omar211075
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 01.04.15
Età : 41
Località : Vanzago

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  alè_bonsai il Mar 11 Apr 2017, 07:58

Peccato, mi sarebbe piaciuto vedere la sua evoluzione e capirne la coltivazione e comportamento...soprattutto perchè noto che il Ginkgo è una pianta molto particolare e non molto diffusa.

Io ne ho una in coltivazione e faccio davvero fatica a trovare informazioni.


Comunque grazie mille per la risposta.


alè_bonsai
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 442
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 36
Località : Torino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginko Biloba – storia di una piccola sconfitta.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum