Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 158 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 36 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 274

Ultimi argomenti
» nuova stagione di raccolta 2017/18
Ieri alle 21:32 Da vicious

» ammoniaca sul secco
Ieri alle 21:17 Da vicious

» Il mio primo acero
Ieri alle 21:06 Da vicious

» Ginepro Comune
Ieri alle 18:37 Da andria

» Fico da battaglia
Dom 10 Dic 2017, 23:01 Da feanor

» Piccoli aceri crescono
Dom 10 Dic 2017, 15:50 Da Nicola80

» ciao a tutti
Sab 09 Dic 2017, 16:39 Da giancarlo

» Magnolia Stellata nuovo acquisto
Ven 08 Dic 2017, 19:05 Da feanor

» Acquisto bonsai olivo online
Gio 07 Dic 2017, 19:34 Da caie85

Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Picea abies nidiformis moribondo da vivaio. La sfida!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Picea abies nidiformis moribondo da vivaio. La sfida!

Messaggio  Armando Dal Col il Mer 28 Ott 2015, 15:21

Picea abies nidiformis moribondo da vivaio. La sfida!

Girando per vivai in cerca di piante sofferenti, ci siamo imbattuti in questo piccolo abete nidiformis. Le sue condizioni di salute erano messe piuttosto male, ma Haina volle comunque acquistarlo perché anche a lei piacciono le sfide.
Per prima cosa era necessario che la pianta offrisse un minimo di sopravvivenza al primo intervento, che consiste nella pulizia della pianta eliminando tutti i rami e rametti secchi, controllando l’apparato radicale al fine di selezionare le radici che formeranno la base di partenza per questo abete.
L’unico vantaggio di questa pianta martoriata è la miniaturizzazione degli aghi dovuti all’incuria di manutenzione da parte del vivaista. Purtroppo anche questo aspetto ha il suo lato negativo, in quanto la concentrazione degli aghi apicali a cuscino hanno impedito il passaggio della luce, per cui i rami risultano spogli all’interno perché i rametti ormai secchi devono essere rimossi con la pulizia delle branche.
Vediamo alcuni passaggi di questo primo step a cura di mia moglie Haina.



avatar
Armando Dal Col
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI
Istruttore riconosciuto dalla Nippon Bonsai Association e Istruttore Nazionale UBI

Messaggi : 688
Data d'iscrizione : 26.06.13
Età : 82
Località : Tarzo TV Phone 0438 587265

http://www.armandodalcolseiwabonsaien.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum