Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

12% 12% [ 35 ]
59% 59% [ 167 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 38 ]
2% 2% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 285

Ultimi argomenti
Mag 2018
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Lun 19 Ott 2015, 06:58

Ciao a tutti,
non so se è capitato anche a voi, ma da quando ho preso il "virus" del pollice verde, ho risolto il problema di amici e parenti che, in occasione di compleanno, onomastico ed altro, pensano di fare cosa gradita nel regalarmi una pianta.
Detto ciò da poco mi è stata regalata una pianta di glicine da vivaio alta circa 1 metro e vaso di diametro 30 cm circa. Da neofita non saprei proprio da dove iniziare e se iniziare.
Ecco qualche foto:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ora vi pongo le mie solite domande:
1-Il substrato non è il massimo e il vaso è saturo di radici....aspetto la primavera per fare un rinvaso?
2-Dovrei abbassare di molto la pianta e far saltare qualche ramo....anche per questo aspetto la primavera?

Anche se a prima vista non mi sembra un buon materiale di partenza, mi piacerebbe vederla fiorire e farci un pò di palestra quindi ogni consiglio è ben accetto.

Grazie mille,
Alessio.


Ultima modifica di alè_bonsai il Mar 08 Mag 2018, 10:02, modificato 1 volta

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Gualty il Lun 19 Ott 2015, 08:16

Ciao Ale sorridi

Io così a occhio veloce...prima o poi toglierei questi rami..per iniziare a schiarirti le idee.....

verso fine inverno.

Che ne dici ??

Ecco il virtual...... benvenuto benvenuto

Ciao ciao


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Gualty
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 2498
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 54
Località : Galliate

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Smipar il Lun 19 Ott 2015, 08:35

Io invece a primavera farei un rinvaso in ciotola piu larga poi concime a palla e lascerei crescere ancora , inverno 2016 selezione rami poi si vedrà ...
Ciao come dico sempre....... aspetta i piu esperti ,loro ti diranno cosa fare vedo e prevedo vedo e prevedo
avatar
Smipar
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 11.08.14
Età : 53
Località : Provincia RA appennino tosco emiliano

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Lun 19 Ott 2015, 08:43

Mi sembra di capire che comunque meglio non fare nulla fino a fine inverno.

Per il resto forse la vedo più come Gualty (non te la prendere Smipar), ma tanto ho diversi mesi per pensarci e magari arriveranno anche altri pareri...

Intanto grazie ad entrambi.

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Smipar il Lun 19 Ott 2015, 08:50

alè_bonsai ha scritto:Mi sembra di capire che comunque meglio non fare nulla fino a fine inverno.

Per il resto forse la vedo più come Gualty (non te la prendere Smipar), ma tanto ho diversi mesi per pensarci e magari arriveranno anche altri pareri...

Intanto grazie ad entrambi.
No alè bonsai non me la prendo, anzi ....devo solo imparare ..ho solo detto la mia ,infatti ho scritto (aspetta i piu esperti )
E sicuramente Gualty lo è ...
Ciao alè_bonsai e buona coltivazione
avatar
Smipar
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 11.08.14
Età : 53
Località : Provincia RA appennino tosco emiliano

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Dav86 il Lun 19 Ott 2015, 10:25

sicuramente ora non fare niente, aspetta che si spogli completamente e vada in dormienza.
rinvaso obbligatorio a fine inverno con pulizia radici ed eliminazione fittoni in substrato adeguato.


per quanto riguarda il discorso estetico...ci sono più strade percorribili:
1 - lasciare tutto così e puntare solo sull'ingrossamento del primo tratto di tronco, cosa facile nel glicine che è molto rapido nella crescita, per poi valutare in futuro una selezione dei rami. (se avessi un giardino o un'aiuola, la metti lì un paio d'anni per risultati consistenti)
2 - se vuoi una pianta di dimensioni contenute, sempre a fine inverno, selezioni i rami utili abbassandoli dell'80% diciamo, non serve la parte alta, lasciando 3-4 gemme non di più........ed elimini i rami sproporzionati vicino al piede, in ogni caso cercando un'alternanza dei rami e non rami che partono dallo stesso punto.
3 - valutare addirittura una capitozzatura drastica lasciando un solo ramo dalla base del tronco, per avere una conicità massima e poi sempre coltivarlo con tanto concime e tanto spazio per favorire la crescita veloce.

comunque la base non è male, qualcosa di carino negli anni ci tiri fuori sicuramente secondo me Smile
avatar
Dav86
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 576
Data d'iscrizione : 24.09.13
Età : 31
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  kordonbleu il Lun 19 Ott 2015, 10:51

concordo con tutti, dipende sempre cosa vorresti farne, piccola, media o grande in tutti i casi il rinvaso è consigliabile a fine febbraio appena vedi che le gemme da fiore cominciano ad ingrossarsi; probabilmente il tuo sarà innestato
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11891
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Lun 19 Ott 2015, 11:57

Anche se è prematuro pensare ad un progetto, mi piacerebbe ottenere una pianta di dimensione contenuta.
Come stile mi piace molto quella di orsoferito http://forumbonsailodi.forumattivo.com/t2892-tempo-di-glicine?highlight=glicine o qualcosa di simile a questa immagine trovare in rete

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Per quanto riguarda il tuo dubbio kordon, così al volo non mi sembra di aver visto segni di innesto, devo guardare meglio....

Grazie ancora a tutti.

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Simo. il Lun 19 Ott 2015, 12:26

Sarebbe stato maggiormente d'aiuto, vedere la pianta per intero... comunque...

Il glicine più che vigoroso lo definirei infestante  Laughing ... vedo un discreto movimento che andrei a definire verso metà Novembre  Wink :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Al primo accenno di risveglio... rinvaso in ciotola ampia e bassa. benvenuto
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7503
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Simo. il Lun 19 Ott 2015, 12:50

Simo. ha scritto:
Il glicine più che vigoroso lo definirei infestante  Laughing ...

Non il tuo ovviamente, ma in generale... ne avevo uno sul balcone che potavo a cannonate...!!! Laughing Laughing Laughing

Vai tranquillo... essenza esplosiva...!!! SmileSmileWink
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7503
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  danielo55 il Lun 19 Ott 2015, 13:00

Simo. ha scritto:
Simo. ha scritto:
Il glicine più che vigoroso lo definirei infestante  Laughing ...

Non il tuo ovviamente, ma in generale... ne avevo uno sul balcone che potavo a cannonate...!!! Laughing Laughing Laughing

Vai tranquillo... essenza esplosiva...!!! SmileSmileWink

concordo....credo comunque di essere l'unico che non riesce a far fiorire il suo....i primi due anni che ce lo avevo fioriva a palla poi sempre meno ed ora proprio nemmeno un fiore.....che palle

_______________________________________________________________________________________________________________________________
I fiori rari e belli sono quelli più difficili da raccogliere, beato chi ci riesce
avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2697
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Mar 20 Ott 2015, 08:41

Simo. ha scritto:
Simo. ha scritto:
Il glicine più che vigoroso lo definirei infestante  Laughing ...

Non il tuo ovviamente, ma in generale... ne avevo uno sul balcone che potavo a cannonate...!!! Laughing Laughing Laughing

Vai tranquillo... essenza esplosiva...!!! SmileSmileWink



Me ne sono accorto di quanto sia infestante...ho 3 piantine nate da seme questa primavera e nonostante siano in vaso (anche piccolo) crescono che una bellezza. Il bello del glicine però, a parer mio, è la fioritura.

Comunque grazie per i consigli, adesso devo solo decidere se aspettare fine inverno o iniziare a definire il movimento che mi hai fatto notare già a metà Novembre

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  danielo55 il Mar 20 Ott 2015, 09:05

alè_bonsai ha scritto:
Simo. ha scritto:
Simo. ha scritto:
Il glicine più che vigoroso lo definirei infestante  Laughing ...

Non il tuo ovviamente, ma in generale... ne avevo uno sul balcone che potavo a cannonate...!!! Laughing Laughing Laughing

Vai tranquillo... essenza esplosiva...!!! SmileSmileWink



Me ne sono accorto di quanto sia infestante...ho 3 piantine nate da seme questa primavera e nonostante siano in vaso (anche piccolo) crescono che una bellezza. Il bello del glicine però, a parer mio, è la fioritura.

Comunque grazie per i consigli, adesso devo solo decidere se aspettare fine inverno o iniziare a definire il movimento che mi hai fatto notare già a metà Novembre


Ho letto che hai delle piantine da seme.....non so che esperienza tu possa avere....ma spesso questo genere di pianta nata da seme ci mette anche 20 anni a fiorire e qualche volta(raramente) proprio non lo fa....onestamente non so da cosa dipenda ma per andare sul sicuro è consigliabile margottare o fare qualche talea anche perchè c'è la possibilità di vedere che tipo di fioritura ha la pianta...bada bene che io non sono un esperto di glicini ma leggendo qua e la, spesso saltano fuori queste problematiche

_______________________________________________________________________________________________________________________________
I fiori rari e belli sono quelli più difficili da raccogliere, beato chi ci riesce
avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2697
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Mar 20 Ott 2015, 09:12

Purtroppo so che il glicine da seme ci mette molto a fiorire, le piantine le ho prese esclusivamente per fare esperienza.
Parallelamente ad Aprile dello scorso anno ho fatto una talea che fino a 1 mese fa aveva una sola foglia, quindi non so se ha radicato, aspetterò la primavera prossima.
Adesso però che ho una pianta "adulta" vorrei prima di tutto vederla fiorire e poi lavorarci su seguendo i vostri preziosi consigli e iniziare la via del bonsai che so essere molto lunga.

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  kordonbleu il Mar 20 Ott 2015, 11:11

la margotta, come ti hanno detto, è lo soluzione migliore per avere una fioritura garantita, da seme una decina d'anni buoni previo innesto
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11891
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

Pianta di glicine da vivaio.

Messaggio  Diego Andreani il Mar 20 Ott 2015, 20:53

Non è detto che ci metta tanti anni, io ne ho uno di una decina di piante fatte da seme che al terzo anno ha fatto i fiori, le altre nove zero. Stava in un ciotolone con altre piante da fiore che mia moglie fertilizzava in abbondanza, quindi,(concime normalissimo per fiori da diluire in acqua,ho gia studiato l'etichetta) il mistero rimane insolubile. O forse è questione di c...hemn... fortuna
avatar
Diego Andreani
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 667
Data d'iscrizione : 14.05.14
Età : 50
Località : la spezia

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  kordonbleu il Mer 21 Ott 2015, 06:02

Diego Andreani ha scritto:Non è detto che ci metta tanti anni, io ne ho uno di una decina di piante fatte da seme che al terzo anno ha fatto i fiori, le altre nove zero. Stava in un ciotolone con altre piante da fiore  che mia moglie fertilizzava in abbondanza, quindi,(concime normalissimo per fiori da diluire in acqua,ho gia studiato l'etichetta) il mistero rimane insolubile. O forse è questione di c...hemn... fortuna

può essere, ma può darsi che certe piante trovano subito le condizioni ideali; avevo due piantine da seme, dopo alcuni anni le regalai, una dopo un paio d'anni fiorì alla grande, l'altra non ne vuol sapere, due piante simili e stesso dna che hanno comportamenti diversi, bo mistero
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11891
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Mer 21 Ott 2015, 09:58

Se è un mistero per voi figuratevi per me sorridi

Spero che almeno questa pianta presa da vivaio fiorisca senza farmi diventare troppo vecchio.

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  kordonbleu il Mer 21 Ott 2015, 10:58

di solito sono innestate, non hanno tanta pazienza
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11891
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Sab 27 Feb 2016, 14:03

Avrei bisogno di un consiglio su questa pianta di glicine....sono ancora indeciso se seguire il virtual di Gualty:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


oppure osare di più con il virtual di Simo:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



A parte la mia indecisione, vorrei capire se posso agire in questi giorni o meglio aspettare ancora un paio di settimane. Per capire lo stato della pianta vi posto qualche foto aggiornata.....a me sembra che la pianta stia ancora "dormendo"...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


La cosa a cui tengo di più, per il momento, è godermi la fioritura.....e correggetemi se sbaglio, la soluzione di Gualty dovrebbe garantirmi la fioritura, giusto?


Grazie a tutti,
Alessio.



alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Gualty il Sab 27 Feb 2016, 14:22

Mah....speriamo che tu abbia una bella fioritura !!

Comunque....se te la devo dire tutta......non avevo voluto essere troppo drastico con il mio virtual

per non spaventarti......ma fosse la mia...io farei come Simone.... sorridi







avatar
Gualty
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 2498
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 54
Località : Galliate

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Sab 27 Feb 2016, 14:27

Ho immaginato che avessi fatto il virtual con il freno tirato.....anche a me piace di più l'idea di Simo però così facendo mi gioco la fioritura.
Ma secondo te posso tagliare e rinvasare subito o aspetto che le gemme si aprano di più?

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Gualty il Sab 27 Feb 2016, 14:38

alè_bonsai ha scritto:Ho immaginato che avessi fatto il virtual con il freno tirato.....anche a me piace di più l'idea di Simo però così facendo mi gioco la fioritura.
Ma secondo te posso tagliare e rinvasare subito o aspetto che le gemme si aprano di più?

Io aspetterei ancora un attimino.....forse è meglio che le gemme siano un pochino più gonfie.....

però aspettiamo anche i pareri degli altri.... sorridi
avatar
Gualty
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 2498
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 54
Località : Galliate

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  alè_bonsai il Lun 14 Mar 2016, 14:12

Scusate se insisto ma ho ancora qualche dubbio...dettato anche dal fatto che le gemme ancora non sono gonfie.

Sul glicine si può rinvasare e potare come nelle azalee, cioè dopo la fioritura?
Facendo un intervento di rinvaso e potatura appena le gemme sono gonfie, non si rischia di abortire la fioritura?

alè_bonsai
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 636
Data d'iscrizione : 28.11.14
Età : 37
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  pina il Lun 14 Mar 2016, 17:15

ale, ciao! fai conto che il rinvaso è uno stress e se non lo fai al momento giusto e va male, perdi la pianta o cmq la debiliti un sacco!
se per caso dovessi perdere la fioritura dell'anno in corso, puoi sempre goderti quella degli anni che verranno! incrocio dita

pina
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 08.12.14
Età : 34
Località : torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Wisteria frutescens (Glicine Americano) da vivaio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum