Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 160 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 37 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 277

Ultimi argomenti
» Ciao sono Claudio
Oggi alle 21:32 Da vicious

» Ciao a tutti
Oggi alle 20:31 Da giancarlo

» Zelkova da re-impostare
Oggi alle 17:43 Da stecappai

» bagolaro consigli per coltivazione
Oggi alle 15:44 Da kordonbleu

» yamadori 2016/2017
Oggi alle 15:17 Da vicious

» nuova stagione di raccolta 2017/18
Oggi alle 15:14 Da vicious

»  un aiuto x questo melo
Oggi alle 11:03 Da lucabe

» Margotta magnolia
Ieri alle 20:31 Da bets91

» PRUNUS MUME
Ieri alle 17:59 Da vicious

I postatori più attivi del mese
kordonbleu
 
vicious
 
lucabe
 
feanor
 
Nicola80
 
ale
 
Peppe1602
 
danielep
 
stecappai
 
Nomura
 

Febbraio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728    

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

olivastro padre e figlio?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Simo. il Ven 26 Feb 2016, 14:06

Concordo con andria, quasi... mi spiego, cercando di essere sincero quanto obbiettivo:

Il tuo rallentamento nei risultati kordon, non credo sia dovuto alla coltivazione... ma anche si... hai tante piante (forse troppe, per potergli stare dietro a modo) le rinvasi quando saltano fuori dai vasi e tendi ad intervenire poco o niente per la loro costruzione. Difficilmente hai un progetto e, di conseguenza, difficilmente otterrai risultati... ora, sarebbe bello capire (anche se penso di averlo capito) se tutto ciò ti va bene e ti aggrada così com'è (io penso di si) altrimenti... dovresti rivedere qualcosa nel tuo approccio. Wink

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Simo. il Ven 26 Feb 2016, 14:11

kordonbleu ha scritto:È tipico della specie andare in catalessi, per poi ripartire meglio di prima

La tipicità dell'essenza, credo non c'entri nulla... sta a noi creare i presupposti per un buon vigore (ci sta un annata no, ma dopo così tanti anni i progressi dovrebbero essere apprezzabili)... guai a nascondersi, bisogna darsi da fare. saluti2

Ps. poi, ripeto, se a te da soddisfazione così... ok. Ma far bonsai, credo significhi altra cosa e non solo far sopravvivere una pianta in vaso.

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Simo. il Ven 26 Feb 2016, 14:29

Sicuramente posso apparire come uno stron... ma odio le pacche sulle spalle gratuite. Non servono ad andare da nessuna parte... per queste cose c'è Facebook (sin che dura) Laughing Laughing Laughing Wink .

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  andria il Ven 26 Feb 2016, 22:28

qui mi trovo in sintonia con simo. aggiungo: la questione interessante è perchè la pianta è andata in stasi ;situazioni come queste possono prolungarsi x molto tempo interferendo con gli obbiettivi di un bonsaista.
comunque in generale gli olivastri vanno in stasi quando devono rispondere a situazioni stressanti di varia natura che si possono ricondurre nel caso specifico a una errata coltivazione.
come reazione la pianta risponde con produzione stentata di rami sottili e corti .
la cosa importante a tal proposito è che questi rami si sviluppano con tale carattere e difficilmente dopo si riesce a rimediare facendoli crescere in spessore.
il significato ecologico di questo è chiaro se pensiamo che gli olivastri sono delle forme di resistenza cioè capaci di adattarsi ad ambienti aridi e soggetti al pascolo.la capacità di entrare in stasi vegetativa in definitiva è una strategia di sopravvivenza.

conclusione: se vogliamo costruire un bonsai di olivastro bisogna assolutamente mantenere alto il vigore della pianta.

andria
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 391
Data d'iscrizione : 08.12.14
Località : prov. cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  kordonbleu il Sab 27 Feb 2016, 07:01

uau mi avete processato!!
figuriamoci se mi offendo, come sempre vado per la mia strada poi ognuno fa quello che crede!!

@ simo: so quello che ci vuole, so dove intervenire, lo faccio nei tempi e nei modi che decido
@ andria: a volte questa essenza si ferma, basta un colpo di asciutto, un errato taglio, etc cosa riscontrata negli anni, piantine che stavano ferme ne morte ne vive e  di punto in bianco ripartono alla grande, non credo che li io possa mettermi vicino alla pianta e sussurrargli di darsi una svegliata, se voi siete bravi anche in questa ditemi come fate che lo faccio anch'io

non mi sono mai professato un maestro ne tantomeno un vero bonsaista, l'ho sempre dichiarato, sto facendo un percorso di studio che spero mi porti a scoprire la vera essenza di questa nobile arte; non sono un pavone al quale piace mettersi in mostra per far vedere agli altri quando sono bravo o quando sono bello, vado per la mia strada e mi piace anche mettermi in discussione, perchè se posto una pianta è perchè voglio un consiglio e accetto anche le critiche costruttive!!
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11662
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  andria il Sab 27 Feb 2016, 07:25

ma no kordon, nessun processo...solo differenti punti di vista.

andria
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 391
Data d'iscrizione : 08.12.14
Località : prov. cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  kordonbleu il Sab 27 Feb 2016, 08:40

figuriamoci, la critica ci sta, ma non sul mio numero di piante; la critica è apprezzabile se uno ti dice: la pianta fa schifo per questo, questo e questo non per che ho 1000 o 2000 piante, penso di essermi spiegato!!
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11662
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  moyogi il Sab 27 Feb 2016, 14:22

Se hai troppe piante mi offro di darti una mano e sfoltirene il numero ...
avatar
moyogi
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.03.13
Età : 45
Località : Venezia

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Simo. il Sab 27 Feb 2016, 15:16

kordonbleu ha scritto:uau mi avete processato!!
figuriamoci se mi offendo, come sempre vado per la mia strada poi ognuno fa quello che crede!!

@ simo: so quello che ci vuole, so dove intervenire, lo faccio nei tempi e nei modi che decido

non mi sono mai professato un maestro ne tantomeno un vero bonsaista, l'ho sempre dichiarato, sto facendo un percorso di studio che spero mi porti a scoprire la vera essenza di questa nobile arte; non sono un pavone al quale piace mettersi in mostra per far vedere agli altri quando sono bravo o quando sono bello, vado per la mia strada e mi piace anche mettermi in discussione, perchè se posto una pianta è perchè voglio un consiglio e accetto anche le critiche costruttive!!

Grazie Kordon... ti confesso che temevo un faffa... e probabilmente, ne avresti avuto tutte le ragioni (probabilmente tra le righe, l'ho ricevuto). I tempi e modi, certamente sono cosa tua... io volevo scuotere le tue iniziative senza nessun ritorno... è che mi spiace vedere tanta passione, "castrata" dall'indecisione. Sicuramente il problema è solo mio... ma l'ho esternato... penso (spero) sia apprezzabile l'intenzione.

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Simo. il Sab 27 Feb 2016, 15:18

kordonbleu ha scritto:figuriamoci, la critica ci sta, ma non sul mio numero di piante; la critica è apprezzabile se uno ti dice: la pianta fa schifo per questo, questo e questo non per che ho 1000 o 2000 piante, penso di essermi spiegato!!

Il numero di piante era un appiglio... per trasmettere il concetto del " meglio poche ma ben curate, che tante e trascurate.".... ma rimane un concetto soggettivo... non devi farlo necessariamente tuo... rimane unicamente un suggerimento spassionato quanto amichevole.

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  andria il Sab 27 Feb 2016, 16:46

x me meglio tante e ben curate nel senso che se uno vuole fare esperienza e migliorare tecnica e coltivazione deve lavorare su una discreta quantita di piante. chiaramente è necessario sapere gestire il tutto avendo tempo a disposizione e facendosi aiutare durante le assenze.
ad esempio io possiedo un buon numero di piante e penso che i vantaggi derivati al mio apprendistato siano di gran lunga superiori rispetto agli inconvenienti. essendo autodidatta (mai frequentato club o corsi) tutto quello che ho appreso lo devo alla pratica su piante ottenute da seme , talea o raccolte (poche). tra le tante possedere piante scarse va bene perchè si può operare anche con interventi drastici senza troppi patemi d'animo e senza rischiare di rovinare dei bei materiali.

andria
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 391
Data d'iscrizione : 08.12.14
Località : prov. cagliari

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Simo. il Sab 27 Feb 2016, 17:26

Ecco andria... credo che tu rappresenti l'esempio specifico... chi come te, non frequenta club e/o Maestri, e cerca un sano (quindi onesto) confronto... non debba trovare persone accondiscendenti perché in cerca di occupare del tempo libero... risulterebbero poco utili, rispetto a chi ha il coraggio di dare opinioni e suggerimenti per quanto personali siano, ma mosse da sincero scopo costruttivo.

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  kordonbleu il Dom 23 Apr 2017, 19:59

piccoli progressi
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11662
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  MeloMat90 il Lun 24 Apr 2017, 10:19

Come disse quel tale "eppur si muove" felicefz

Si comincia a delineare il futuro progetto e la forma della pianta. Io comincerei ad elaborare un po' il secco del figlio per raccordarlo al rametto apice che verticalizzerei leggermente di più
avatar
MeloMat90
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 379
Data d'iscrizione : 15.03.16
Età : 27
Località : Vallecamonica (BS)

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  kordonbleu il Lun 24 Apr 2017, 11:22

ci sono ancora molte cose d fare, ma il cammino è delineato
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11662
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 98
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: olivastro padre e figlio?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum