Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 159 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 37 ]
3% 3% [ 7 ]
12% 12% [ 34 ]

Totale dei voti : 276

Ultimi argomenti
» Piccolo olivastro
Ieri alle 23:16 Da vicious

» Prodotti Coltivazione
Ieri alle 23:14 Da vicious

» Impostazione ginepro
Ieri alle 23:09 Da vicious

» Ginepro procumbens da impostare
Ieri alle 20:22 Da stecappai

»  un aiuto x questo melo
Ieri alle 15:39 Da cirodanapoli

» bonsai di ficus
Ieri alle 15:10 Da lucabe

» bagolaro consigli per coltivazione
Ieri alle 15:05 Da lucabe

» Che tempo fa ?
Mer 14 Feb 2018, 21:21 Da vicious

» Congresso Bonsai Club Rivalta.
Mer 14 Feb 2018, 20:37 Da vicious

I postatori più attivi del mese
kordonbleu
 
vicious
 
lucabe
 
Peppe1602
 
feanor
 
Nomura
 
cirodanapoli
 
ale
 
michelebz
 
wigheb
 

Febbraio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728    

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 03 Giu 2013, 12:11

Ormai aggiorno questo post solo per brutte notizie...
Oggi mentre la guardavo ho notato sui rami dei buchetti simili a quelli dei TARLI, taglio all'altezza del foro...e mi ritrovo con una colonia di tarli in mano...quindi ho deciso di tagliare i rami all'altezza dei buchi, e quasi tutti erano pieni di tarli...
Ho visto che ce ne è qualcuno anche sul tronco...anzi li avevo notati da tempo, ma vedendo vegetare la pianta non pensai che era piena di insetti...dopo la defogliazione un rametto si era bloccato, ho tagliato...ed ecco qua!
Tengo particolarmente alla pianta...ma secondo voi dalla pianta possono uscire ed andare sui mobili? (di legno)
E ovviamente, come mi consigliate di agire per rimuoverli?
Tarli

Rami tagliati

Ramificazione rimasta (pessima)
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Lun 03 Giu 2013, 16:02

Io non vedo le foto.....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16046
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 03 Giu 2013, 16:10

Provo a ricaricarle...
Tarli

Rami Tagliati

Ramificazione rimasta


Speriamo bene... incrocio dita
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Lun 03 Giu 2013, 16:37

ora si vede tutto bene....l'unica cosa e' tenere monitorata la pianta.. ed intervenire alla prima avvisaglia di insetti....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16046
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 03 Giu 2013, 16:47

Il punto è che secondo me stanno mangiando tutta la pianta dall'interno...
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Lun 03 Giu 2013, 16:53

Seraph ha scritto:Il punto è che secondo me stanno mangiando tutta la pianta dall'interno...

Brutta faccenda allora....ma per ora devi attendere...ed al primo segnale intervenire...non saprei che altro fare perché non mi e' mai capitato....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16046
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Simo. il Lun 03 Giu 2013, 17:03

Nella pianta ci sono fori d'ingresso?

Se così fosse, potresti provare ad inniettare del Reldan nei fori ed a nebulizzare l'intera pianta, imbustandola per qualche ora (tipo per una notte).

Secondo me il Reldan dovrebbe bastare, altrimenti ripeti con il confidor che è sistemico (senza imbustare).

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 03 Giu 2013, 17:13

Io ho una specie di amore per il confidor...ogni volta mi ha salvato le piante...come agisco? Aspetto che escano le gemme e nebulizzo?
Comunque ho una mezza idea di la pianta al Sole...secondo me facciamo delle larve arrosto!
Si, ci sono dei fori di ingresso...vediamo se ricaccia per bene e poi decido se usare il confidor, nel frattempo cerco il reldan, in un paese fuori Taranto hanno aperto una farmacia verde incredibile, davvero fornitissima!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Simo. il Lun 03 Giu 2013, 17:25

Il motivo per cui trovo preferibile un primo tentativo con Reldan22 è che il principio attivo del Confidor (imidacloprid) tende a ridurre il vigore delle piante trattate. Quindi da usare, secondo me, solo in mancanza di alternative.

Reldan22 non è sistemico ed ha tripla azione, per contatto, per ingestione e per tensione di vapori (da qui il suggerimento d'imbustare per una notte)

_______________________________________________________________________________________________________________________________
L'ignoranza urla, l'intelligenza parla, la saggezza tace
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7470
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 03 Giu 2013, 18:16

Allora che Reldan22 sia! Prima chiedo al vivaio di fiducia se lo hanno, altrimenti cerco in centri agrari!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Gio 11 Lug 2013, 09:36

Maledizione, questa pianta è la mia preferita ma è una sfigata! Oggi arriva una folata di vento, boom, fuori dal vaso! sviolinata 
Dannazione, non potete immaginare le parolacce che ho urlato, non è possibile. Questa volta però colpa del filo usurato. Bene, mi dico, "calma Andrea, hai l'agriperlite che per le piante stressate è ottima"; scendo in cantina, prendo l'agriperlite, e rinvaso in agriperlite + un po' di akadama, do' una leggera sfoltita ai pochi rami che ha, e la metto nel vaso, stavolta però uso il filo di rame (rame VERO) bello spesso e la fisso per bene. Infine metto uno strato superficiale di akadama...
Spero che si riprenda (di nuovo) e che la maledetta non cada più.
Questo intervento probabilmente l'anno prossimo non mi permetterà di metterla nel vaso bonsai (bellissimo di argilla bigei, basso e tondo con 3 piedini, marrone scuro ai lati con una fascia sfumata beige al centro, e molto naturale al tatto, insomma, UNA FIGATA) quindi ancora peggio, il vaso lo avevo, però prima si pensa alla salute della pianta, che in quel vaso troppo piccolo sarebbe andata a farsi benedire...

Saluti, Andrea infuriato...benvenuto 
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Gio 11 Lug 2013, 13:27

Seraph ha scritto:Maledizione, questa pianta è la mia preferita ma è una sfigata! Oggi arriva una folata di vento, boom, fuori dal vaso! sviolinata 
Dannazione, non potete immaginare le parolacce che ho urlato, non è possibile. Questa volta però colpa del filo usurato. Bene, mi dico, "calma Andrea, hai l'agriperlite che per le piante stressate è ottima"; scendo in cantina, prendo l'agriperlite, e rinvaso in agriperlite + un po' di akadama, do' una leggera sfoltita ai pochi rami che ha, e la metto nel vaso, stavolta però uso il filo di rame (rame VERO) bello spesso e la fisso per bene. Infine metto uno strato superficiale di akadama...
Spero che si riprenda (di nuovo) e che la maledetta non cada più.
Questo intervento probabilmente l'anno prossimo non mi permetterà di metterla nel vaso bonsai (bellissimo di argilla bigei, basso e tondo con 3 piedini, marrone scuro ai lati con una fascia sfumata beige al centro, e molto naturale al tatto, insomma, UNA FIGATA) quindi ancora peggio, il vaso lo avevo, però prima si pensa alla salute della pianta, che in quel vaso troppo piccolo sarebbe andata a farsi benedire...

Saluti, Andrea infuriato...benvenuto 

Questa essenza caro Andrea reagisce molto bene a vari stress e ricaccia sempre generosamente.......di qui e l'anno prossimo, se la pianta si riprendera' sono sicuro che potrai farlo.....tranquillo e tienila minitorata...magari in un posticino all'ombra e nebulizzandola spesso e aiutandola con prodotti come sprintene oppure sinergon 2000.........facci sapere...benvenuto 

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 16046
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Gio 11 Lug 2013, 18:28

Appena rinvasata ho dato la mia solita miscela di sinergon humicus e algatron, e anche nebulizzata! E' alla luce ma mai diretta in un posto con l'umidità sempre costante, speriamo!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum