Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 157 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 34 ]
3% 3% [ 7 ]
13% 13% [ 34 ]

Totale dei voti : 271

Ultimi argomenti
» Melo consigli ed impostazione!
Ieri alle 17:37 Da feanor

» Ginepro... essenziale
Ieri alle 11:07 Da Simo.

» Prunus....!!??
Ieri alle 01:19 Da robur

» Pino Silvestre Yamadori
Ven 20 Ott 2017, 15:32 Da feanor

» Talee con muffa
Ven 20 Ott 2017, 10:47 Da kordonbleu

» Semi di acero
Ven 20 Ott 2017, 09:54 Da von mises

» Le fasi lunari
Gio 19 Ott 2017, 16:32 Da giancarlo

» 15 ottobre
Gio 19 Ott 2017, 14:55 Da Rino

» chamaecyparis obtusa nana
Mer 18 Ott 2017, 21:33 Da Lucagun

I postatori più attivi del mese
kordonbleu
 
alè_bonsai
 
Simo.
 
feanor
 
caie85
 
andria
 
Andrea
 
Gualty
 
Lucagun
 
von mises
 

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Sab 13 Apr 2013, 14:17

Ispirato dal capolavoro di TonyZ con il suo Viburnum Plicantum, oggi sono andato al vivaio alla ricerca di qualche pianta interessante...
Essendo primavera i vivai sono pieni di piante nuove, spesso erbacee, poco longeve...per cui sono andato dal proprietario, una bravissima persona, e mi ha detto di dare un'occhiata nel retro, dove tiene gli alberi, ma tiene anche le piante un po' meno in salute.
L'occhio mi è caduto su quello che sembrava un viburno; nonostante avesse poca terra, una marea di radici secche, e problemi fogliari, ho chiesto quanto veniva, e me l'ha regalato!
Arrivato a casa, manco il tempo di mangiare, ed ho subito proceduto col rinvaso. Forse la pianta poteva andare in un vaso più piccolo, ma ho optato per un 25 cm, per favorire la ricrescita delle radici.
Il terriccio originario (quel poco che rimaneva) era prevalentemente pomice, al quale ho aggiunto un terriccio formato da 60% Pomice 15% Tu 10% Lapillo (5% ferroso, 5% neutro) 10% Carbone 5% Akadama.
Appena rinvasato ho tolto le foglie peggio messe e ho potato qualche punta.
Per chi si chiedesse come mai ho lasciato quel germoglio vicino alla base, ho pensato che un padre figlio potrebbe arricchire la composizione.
Per il resto, è evidente che la pianta ha avuto tempi migliori, ma data la rusticità dell'essenza, non avrà problemi a riprendersi, dopo la ripresa, ci sarà da lavorare sulla ramificazione.
Probabilmente la pianta è rimasta spoglia ed ha seccato qualche foglie, perchè prima che li togliessi, c'erano dei frutti che stavano maturando, per cui potrebbe essere stata debilitata anche da questo...
Preciso anche che ho usato un'elevata percentuale di carbone perchè una pianta che da quel pugno di terra in cui stava (che ora vedrete, le prime foto sono fatte prima di iniziare il rinvaso), indubbiamente non vuole bruschi cambi di pH.
Ecco le foto!

SX Pre-Rinvaso

DX Pre-Rinvaso

SX Post-Rinvaso

DX Post-Rinvaso
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  orsoferito il Sab 13 Apr 2013, 14:36

Onestamente potresti pensare che scrivo per provocare e non avresti neanche torto.
Però in questo forum si parla quasi sempre di bonsai e quasi tutti i partecipanti seguono le regole fondamentali del fare questo tipo di attività
Ora due o tre caratteristiche sono piede, conicità posizionamento dei rami a seconda dello stile ecc.
Chiusa la premessa, ora io vedo nella tua pianta la quasi totale assanza di questi requisiti.
Si potrebbe obietare che tutto è fattibile e costruibile, vero però il tempo ha la sua importanza anche se nel fare bonsai un pò meno............
Io, se avessi in mano la tua pianta e naturalmente se il proprietario fosse d'accordo, poterei basso e salverei solo quel piccolo germoglio che stà quasi alla base per poter ripartire e costruire un bonsai con le caratteristiche del bonsai.
Ciao
PS non te la prendere, fai comunque tutto quello che ti senti di fare....... incrocio dita saluti3

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Sab 13 Apr 2013, 14:43

Sui rami ti do ragione e te lo sottoscrivo pure, per quanto riguarda la conicità anche, poichè ci sono dei punti da fresare che sono totalmente secchi, però la fresa l'ho ordinata, deve solo arrivare ( incrocio dita ).
Per quanto riguarda il nebari, ho dimenticato di dire che è leggermente interrato, poichè c'erano molti capillari attaccati ad esso, ho evitato di alzarlo per due motivi, il primo, ho salvato più radici fini possibili, il secondo, queste radici col tempo si ingrosseranno, ed ingrossandosi creeranno un nebari da paura.
Non me la prendo assolutamente, perchè se non volessi ricevere critiche, non scriverei in un forum!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  orsoferito il Sab 13 Apr 2013, 14:58

Solo per fare quattro chiacchiere come fossimo al bar, una volta uno che sapeva fare bonsai, ma veramente................mi disse che sei vuoi fare una pianta secondo le regole deve sessere alta 6,5 volte la larghezza del nebari.
Naturalmente escludendo il bunjin che non ha regole.
Ora quasi nessuno osserva questa regola (se regola è) però secondo me ci azzecca............
Tu cosa ne pensi? applauso applauso

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Sab 13 Apr 2013, 15:07

E come dargli torto? Ma quanti esempi che rispettano questa regola esistono? Ho visto piante basse con un nebari enorme, come ci sono tantissime piante che hanno una discreta base, ma sono altissime. Persone che si fingono maestri, che si aprono forum con un sito di vendita di attrezzi, yamadori e piante in generale; che spiegano con post superdettagliati come creare un tridente "farlocco" utilizzando piccole piantine unite su un telaio. Questa persona che ti ha dato questa perla che dovrebbe sempre essere rispettata, dovresti davvero ringraziarla! Come ringrazio, dopotutto, io a te...!
Come hai detto tu, questa regola non viene rispettata nei bunjin (solo per aprire una parentesi riguardante la mia pianta).

P.S. Ovviamente non mi riferisco a questo forum quando faccio la critica!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 15 Apr 2013, 19:00

Ragazzi, sono in un dilemma ameltiano...
Oggi vedendo le foglie di un colore giallognolo, ho somministrato del solfato di ferro, però le foglie sono enoooormi cartellino rosso
Dato che qui ci sono dai 21° in su, posso defogliare? Il problema è che quando l'ho presa ho tolto delle foglie malandate togliendo il piccolo, quindi dovrei togliere relativamente poche foglie...che mi suggerite? Ora o quando si riprende?
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Ospite il Mar 16 Apr 2013, 05:55

foglie gialle in questo periodo non e buon segno a meno che non sia un ricambio fogliare che la pianta fa da sola,posizionala a mezzombra e tieni umido il substrato ,se hai toccato /tagliato radici non dare niente per via radicale il viburno tinus e una pianta molto forte io ne posseggo uno raccolto in un mio terreno circa 1 anno fa ,vi posto una foto ...,peccato non si senta il profumo dei fiori


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Mar 16 Apr 2013, 11:52

giacomo58 ha scritto:foglie gialle in questo periodo non e buon segno a meno che non sia un ricambio fogliare che la pianta fa da sola,posizionala a mezzombra e tieni umido il substrato ,se hai toccato /tagliato radici non dare niente per via radicale il viburno tinus e una pianta molto forte io ne posseggo uno raccolto in un mio terreno circa 1 anno fa ,vi posto una foto ...,peccato non si senta il profumo dei fiori


Un po' di invidia (invidia positiva, senza malizia.......) c'e' sorridi vedendo il tuo viburno in fiore...io ancora non sono riuscito a far fiorire il mio...ma mi sto dedicando ancora alla costruzione e ramificazione della chioma... benvenuto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Mar 16 Apr 2013, 13:23

Che meraviglia...io probabilmente i fiori li vedrò, perchè sulla pianta presa c'erano dei frutti in maturazione...per cui ha la capacità di fiorire.
Per quanto riguarda le radici, erano nello stato della prima foto, solo appoggiate dentro un vaso...per cui mi sono limitato a rimuovere le radici secche, mi sono ritrovato un apparato radicale vivo piccolissimo, però l'ho messo comunque in un vaso più grande per favorire maggiore areazione (vista la quantità elevata di pomice).
Ieri ho dato meno di mezzo cucchiaino di solfato di ferro, per rafforzare le foglie presenti. La pianta già stamattina aveva ripreso colore nelle foglie sbiadite!
Giancarlo sono contento che tu abbia letto questo post, tu che ne pensi della mia pianta?
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  orsoferito il Mar 16 Apr 2013, 13:36

Non è per fare il saputo,ma solo per mettere a disposizione di tutti quello che so o penso di sapere.
Anzichè il solfato di ferro che per entrare in circolo impiega un po di tempo, è meglio il ferro chelato che la pianta lo assorbe immediatamente.

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Mar 16 Apr 2013, 13:45

Questo non lo sapevo, ora che finisce il solfato di ferro comprerò il ferro chelato... benvenuto
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Mar 16 Apr 2013, 15:09

Seraph ha scritto:Che meraviglia...io probabilmente i fiori li vedrò, perchè sulla pianta presa c'erano dei frutti in maturazione...per cui ha la capacità di fiorire.
Per quanto riguarda le radici, erano nello stato della prima foto, solo appoggiate dentro un vaso...per cui mi sono limitato a rimuovere le radici secche, mi sono ritrovato un apparato radicale vivo piccolissimo, però l'ho messo comunque in un vaso più grande per favorire maggiore areazione (vista la quantità elevata di pomice).
Ieri ho dato meno di mezzo cucchiaino di solfato di ferro, per rafforzare le foglie presenti. La pianta già stamattina aveva ripreso colore nelle foglie sbiadite!
Giancarlo sono contento che tu abbia letto questo post, tu che ne pensi della mia pianta?

Ciao Andrea, io guardo sempre attentamente tutti i post che arrivano nel mio Forum, e cerco di dare una mano soprattutto a quelli definiti "neofiti", per questo ti ho invitato a scrivere nel Forum, quando ci siamo scritti alcune email tempo fa....

Infatti al tuo primo post, che riguardava un ginepro ho subito preso la parola ed ho cercato di spiegarti che il tipo di essenza non era delle migliori, ho cercato di darti consigli di dirti dove e perché sbagliavi ......tu hai risposto in modo evasivo ed in una occasione hai detto addirittura che le mie erano opinioni personali..come le tue, quando invece le cose non stavano proprio cosi'...poi piu' avanti sono intervenuto per ribattere alle tue parole e tu non hai neanche usato la cortesia di rispondermi, che devo dire, avrei potuto fare qualsiasi cosa....io qui sono il proprietario del Forum e' bene che qualcuno se lo ricordi......ma non ho fatto nulla, ho preferito non intervenire piu' e lasciare ad altri il compito di farlo se ne avevano voglia...

Se non lo ricordi, qui puoi rileggere il post...

http://forumbonsailodi.forumattivo.com/t2912-ginepro-regalato-consigli-e-dritte

Ecco, quello che vorrei dirti e' che io volentieri posso intervenire....e non e' che quello che dico io e' per forza ""Vangelo"", pero' non mi va che poi si metta in dubbio quello che dico....non da un neofita almeno...

Detto questo, per me l'incidente e' chiuso e se hai piacere ti dico la mia......


E' una piantina particolare, io ne coltivo due/tre e sono essenze forti con l'unico difetto di fare foglie molto grandi....qui purtroppo ci potrai fare poco...quello che posso consigliarti e di defogliare almeno a fine maggio in modo completo..(se la pianta sta bene..) e successivamente di togliere le foglie piu' grandi a mano a mano che il tempo passa...qualche risultato in termini di riduzione fogliare lo avrai...ma non in modo significativo...

Lo stile puoi sceglierlo come vuoi...io personalmente la vedrei piu' o meno cosi'.....


_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Mar 16 Apr 2013, 15:30

Inizio dal fondo, mi piace il virtual, spero che la pianta ricacci come si deve dal basso per sviluppare qualcosa del genere...
Giancarlo quella discussione la ricordo, ma non mi pare che ci sia stato uno scontro esagerato, ognuno ha le proprie opinioni su qualsiasi cosa, non pensavo "te la fossi presa", semplicemente perché io sono testardo e molto fissato sulle mie idee, a volte mi creo problemi proprio per questo motivo, ma in quell'occasione il mio non era un tono provocatorio, era indubbiamente una critica, ma fatta non con malizia. Tutto apposto? sorridi

Avrei due domande da farti, come procedi con la defogliazione? E' il caso che la faccia (oggi 23°) oppure aspetto ancora una ventina di giorni? E poi il ramo a destra nella quarta foto (che fa un effetto fionda) lo dovrei eliminare?
benvenuto


Ultima modifica di Seraph il Mar 16 Apr 2013, 16:04, modificato 1 volta
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Mar 16 Apr 2013, 15:40

Seraph ha scritto:Inizio dal fondo, mi piace il virtual, spero che la pianta ricacci come si deve dal basso per sviluppare qualcosa del genere...
Giancarlo quella discussione la ricordo, ma non mi pare che ci sia stato uno scontro esagerato, ognuno ha le proprie opinioni su qualsiasi cosa, non pensavo "te la fossi presa", semplicemente perché io sono testardo e molto fissato sulle mie idee, a volte mi creo problemi proprio per questo motivo, ma in quell'occasione il mio non era un tono provocatorio, era indubbiamente una critica, ma fatta non con malizia. Tutto apposto? sorridi


Avrei due domande da farti, come procedi con la defogliazione? E' il caso che la faccia (oggi 23°) oppure aspetto ancora una ventina di giorni? E poi il ramo a sinistra nella quarta foto (che fa un effetto fionda) lo dovrei eliminare?
benvenuto

Certo Andrea, tutto a posto, ci mancherebbe...discutere ed avere opinioni diverse e' giusto...pero' a volte ci sono cose che solo l'esperienza di anni ti fa dire...ecco, in quel caso se ne prende atto e basta...almeno io la vedo cosi'...ma e' acqua passata...non pensiamoci piu'.... sorridi

Per la defogliazione, al momento, visto che la pianta ha una leggera sofferenza ed e' stata rinvasata da poco, io non la farei, aspetta fine maggio e non preoccuparti se si scompone....cosi' intanto la pianta prende vigore...defogliare se non sta bene non e' indicato.......la manderesti ancor piu' in sofferenza...

Per il ramo a sinistra, come tu sai l'effetto fionda non e' bello da vedere...pero' in questo caso non farei nulla perché da li partono tutti i rami e togliendolo azzereresti la vegetazione e poi l'altro ramo e' piu' piccolo...e non disturba piu' di tanto......piu' avanti se ricaccera' in altri punti penserai a cosa fare...magari ce la fai rivedere e la guardiamo insieme.........

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Mar 16 Apr 2013, 15:58

Visto che ne stavamo parlando, me la sono andata a riguardare ora (ne sono molto orgoglioso) e ho notato delle piccole gemme che uscivano dal punto in cui ho potato... incrocio dita
Nel frattempo ho fatto due foto, nella prima si vede come il fogliame è meno pendulo e più verde (almeno dal vivo lo è) e nella seconda ho preso la fionda...ti dico di più, ad attecchimento riuscito al 100%, non saprei che ramo tagliare...
Quello a sinistra si raccorda bene al tronco, ma è un po' troppo cilindrico, il secondo è troppo piccolo, ma è più conico... vabbè, vedremo!

avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Mar 16 Apr 2013, 16:05

Mi sono confuso con destra e sinistra (le foto capovolgono tutto) il ramo che vorrei eliminare (nessuna certezza) è quello a destra!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Mar 16 Apr 2013, 16:53

Piu' avanti dovrai valutare bene...il ramo di sx sta ingrossando piu' del tronco e questo poi porta ad una controconicita' non bella..., d'altra parte e' li che "tira" di piu' per via di tutti quei rami...ecco perché pensavo che ora devi farla riprendere bene e magari vedere qualche altro germoglio che spunta....poi magari si potra' pensare a fare degli aggiustamenti....insomma, non avrei fretta...vediamo come vegeta la pianta e cosa produce in termini di getti...e poi andrai avanti con un tuo progetto...ora tutte le tue forze devono concentrarsi sulla buona coltivazione per far si che la pianta sia generosa in nuovi ricacci......

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 27 Mag 2013, 17:04

Diciamo che mi "dispiace" aggiornare il post con queste notizie...ma il vento di oggi ha fatto cadere il vaso col viburno a terra...sono stato molto fortunato, la pianta era legata particolarmente bene al vaso, e non si è rotto nulla tranne il piccolo germoglio...quindi che dire...rinvaso di nuovo!
Ho deciso di non toccare il pane radicale originale rimasto intatto, e ho optato per una miscela di Akadama fine in prevalenza.
Sono anche rimasto piacevolmente stupito perchè su delle radichette erano presenti delle micorrize, nonostante io non avessi messo nessun prodotto; ho rinvasato e defogliato, fatto qualche piccolo aggiustamento, e innaffiato con humicus e sinergon 2000. Ho optato per un vaso più piccolo, perchè il pane radicale ci entrava comodamente e trattandosi di un futuro bunjin, è meglio così.
Ora le foto!

Fronte

Retro

DX

SX

Micorrize

Saluti, Andrea. benvenuto
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Lun 27 Mag 2013, 17:07

Behhh non e' successo nulla di grave a quanto vedo...questa e' un'essenza molto forte...vedrai che ce la farai a coltivarla senza problemi... benvenuto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 27 Mag 2013, 17:13

Per mia fortuna ero in casa, e sono stato tempestivo nell'intervento, non è rimasta a radice scoperta per tanto tempo!
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Lun 27 Mag 2013, 17:13

Seraph ha scritto:Per mia fortuna ero in casa, e sono stato tempestivo nell'intervento, non è rimasta a radice scoperta per tanto tempo!

Allora incrociamo le dita.... incrocio dita incrocio dita incrocio dita Ma sono certo che ce la fara'!!!! benvenuto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Simo. il Lun 27 Mag 2013, 18:18

Considerata la tua tempestività e vedendo la zolla, non dovrebbero esserci conseguenze negative. incrocio dita
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7408
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Seraph il Lun 27 Mag 2013, 18:30

Ragazzi, dato che l'effetto fionda mi sta dando davvero ai nervi, che ne pensate? quale ramo eliminereste? Io eliminerei quello più sottile...
avatar
Seraph
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 282
Data d'iscrizione : 14.11.12
Età : 23
Località : Taranto

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Gualty il Lun 27 Mag 2013, 18:43

Ciao Seraph.... sorridi

Io direi di fare così......come dici tu.....

avatar
Gualty
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 2431
Data d'iscrizione : 28.02.11
Età : 53
Località : Galliate

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  giancarlo il Lun 27 Mag 2013, 18:51

Si puo' anche eliminare quel rametto come ha consigliato Gualty, ma fallo prima riprendere....e quando sarai sicuro della ripresa deciderai che fare....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Viburno Tinum, salvato...ma non solo!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum