Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 155 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 34 ]
3% 3% [ 7 ]
13% 13% [ 34 ]

Totale dei voti : 269

Ultimi argomenti
» vacanze pugliesi
Ieri alle 20:08 Da von mises

» Identificazione pianta
Ieri alle 18:30 Da Lucagun

» Primo acero rosso
Ieri alle 17:55 Da Lucagun

» Chaemacyparis nana mame
Ieri alle 17:47 Da Lucagun

» Primo step di un silvestre dopo 50 anni di coltivazione
Ieri alle 14:37 Da Armando Dal Col

» Consiglio per mugo
Ieri alle 07:31 Da ilniele

» la mia essenza preferita
Ven 18 Ago 2017, 17:19 Da suiseki

» Un saluto da un nuovo iscritto
Gio 17 Ago 2017, 16:53 Da feanor

» bagolaro consigli per coltivazione
Lun 14 Ago 2017, 12:01 Da lucabe

I postatori più attivi del mese
Simo.
 
vicious
 
Lucagun
 
giancarlo
 
ale
 
von mises
 
feanor
 
Armando Dal Col
 
lucabe
 
KingBear
 

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

GELSO BIANCO

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

GELSO BIANCO

Messaggio  danielo55 il Dom 02 Mag 2010, 15:45

questo gelso bianco ha una storia piuttosto travagliata alle spalle,da quando l'ho preso circa 7 anni fa ne ha passate di cotte e di crude e adesso sembra che stia per uscire dal tunnel definitivamente, spero;durante la seconda estate che era da me la pianta ha cominciato a patire vistosamente e non riuscivo a capire il perchè,pensavo a tante cose ma mai quello che durante l'inverno a foglie cadute e pianta a riposo mi è toccato vedere,intanto l'infestazione da cocciniglia aveva fatto deperire tutti i nuovi getti e le nuove gemme che si stavano formando per l'anno successivo,quindi il rischio era di perderla completamente,ma quello che mi ha lasciato a dir poco stupefatto era la base che nelle foto non si vede più completamente marcia e se non me ne fossi accorto avrebbe continuato il suo cammino facendo schiattare il gelso,a forza di sgorbie ,tenaglie ,scalpelli e fresa ho pulito(in pratica ho ridotto della metà la circonferenza di base)tutta la parte marcia e dopo aver messo del liquido per jin,ripetendo il trattamento dopo 3 mesi ho fermato questo cancro,ora dovevo passare alla parte alta,eliminare tutti i rami mi sembrava troppo pericoloso,anche se il gelso è piuttosto generoso nel cacciare nuovamente e allora ho scelto la parte dei rami primari e secondari che dimostravano meno sofferenza ed ho fatto un vero repulisti eliminando il 70% della vegetazione,curando il resto con trattamenti di olio bianco passato su quello che era rimasto con uno spazzolino da denti a setole morbide per non danneggiare le gemme rimaste,le foto sono di quest'inverno e l'ultima l'ho fatta stamattina,ah dimenticavo che ho fatto un rinvaso con i fiocchi e messa la pianta in una ciotola capiente in modo che le radici si possano sviluppare e dare forza al tutto,nonostante tutti i guai che ha passato ora il gelso ha gettato 15/20 cmdi nuova vegetazione...ha ripreso il suo cammino





avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  giancarlo il Dom 02 Mag 2010, 15:57

Ciao Dan, i gelsi sono davvero piante forti e resistenti, io credo che con tutto quello che gli hai fatto ormai il peggio e' alle spalle...(Ti e' concesso fare i debiti scongiuri... :D :D)


E' anche abbastanza bello ed imponente, se ti lascera' lavorare intorno a lui in pochi anni avrai una pianta bellina...

Attendiamo le prossime evoluzioni...
:D

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15929
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  marinella il Mer 05 Mag 2010, 09:48

ciao dan
bello il tuo gelso. :D
toglimi una curiosità ma nel terriccio quelle palline bianche sono perlite ????
perchè io nel mio non ho usato perlite, ho aggiunto solo la kanuma nell'acero
inotre per farlo diventare alto come il tuo, devo darlo in eredità ai miei nipoti :D
salutoni

marinella
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 15.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  danielo55 il Mer 05 Mag 2010, 11:08

Sicuramente è perlite ma non ce l'ho messa appositamente,è probabile che nel mescolare i terricci ne abbia aggiunto qualche rimasuglio tirato fuori da qualche barattolo che uso per conservare i materiali,il resto è pomice e una piccola parte di akadama
avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  fausta il Mer 19 Mag 2010, 19:04

mi piace il gelso...mi è venuto in mente da bambina quando ne mangiavo i frutti cheers cheers
ma sai che non se ne vedono più qui in giro?
avatar
fausta
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 710
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 48
Località : Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  giancarlo il Mer 19 Mag 2010, 19:56

Tu devi cambiare posto Faustina.....qui dalle mie parti ce ne sono di alberi grandi e carichi di gelsi....ne ho assaggiato qualche frutto l'anno scorso..........assaggiandoli sono ritornato indietro nel tempo.......(anche io ho pensato a quando ero bambino e c'e' n'erano tantissimi..) :D

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15929
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  danielo55 il Gio 20 Mag 2010, 05:47

a me le more del gelso sia quelle bianche che quelle nere non piacevano tanto,preferivo quelle di rovo che sono ben più gustose,ma il ricordo più grosso erano i bachi da seta,nelle nostre case 45/50 anni fa ogni famiglia aveva una stanza dove allevava questi animali,e le piantagioni di gelsi erano in ogni angolo,ora sono rari questi alberi e perlopiù sono in giardini privati e raramente in campagna dove fanno da riferimento ai confini dei campi...comunque sono degli alberi magnifici anche se ultimamente sono stati decimati da un'insetto che si chiama "Ifantria Americana" una specie di ruga che in pochissimo tempo mangia tutta la vegetazione e fa schiattare l'albero
avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Tornare in alto Andare in basso

Dubbio su come fare(gelso bianco)

Messaggio  danielo55 il Gio 12 Apr 2012, 19:22

Ho un dubbio:questo gelso è troppo alto in paragone alla chioma che ha e lo vorrei abbassare di una decina di centimetri,il guaio è che una parte del secco arriva quasi fino alle radici che comunque mantengono vivo lo zoccolo anche da quel lato,secondo qualcuno di voi è possibile fare la margotta(quasi sul nebari) scortecciando solo una parte del tronco visto che da un lato ci sono difficoltà ad eseguire il lavoro? La pianta è così ,diciamo sbilanciata, perchè all'inizio aveva un grosso ceppo che è marcito repentinamente e adesso mi vedo costretto ad abbassarla per renderla più proporzionata....chi mi da consigli (Marcello ha già esperienza in questo)


il fronte potrebbe essere questo



o questo



particolari del piede





avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  giancarlo il Gio 12 Apr 2012, 19:27

Ciao Dan, la margotta secondo il mio punto di vista la puoi fare eccome....certo non avrai le radici nello shari... sorridi , ma tutto intorno avrai radici di sicuro.....

La terza foto non mi dispiace come fronte....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15929
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Bonsai67 il Gio 12 Apr 2012, 19:32

Ciao danielo, scusa la mia ignoranza.
Non basterebbe lasciar vegetare e aumentare la vegetazione per riequilibrare la pianta, anzicchè margottare?
Anche perchè margottando sul nebari come tu dici non ci guadagneresti nulla, abbasseresti solo di 1-2 cm, ti conviene?
Poi metà tronco è Schari e formerebbe radici solo per la metà restante. Solo mio parere, ovvio!
sorridi benvenuto benvenuto
avatar
Bonsai67
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 2211
Data d'iscrizione : 22.12.11
Età : 50
Località : Pforzheim (Germania)

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  KingBear il Gio 12 Apr 2012, 19:51

Io azzardo tre consigli. guardalente

1°- margottare nel punto indicato dalla riga gialla:



2°- Innesto ramo a foro passannte:

3°- Abbassamento apice per sostituzione.



Probabile risultato.


Ciao
avatar
KingBear
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 1648
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 63
Località : Ficarazzi (PA)

http://digilander.libero.it/pinobonsaiweb/

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  giancarlo il Gio 12 Apr 2012, 20:10

Non male caro Pino.....Dan, avrebbe una piacevolissima pianta.....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15929
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Simo. il Gio 12 Apr 2012, 20:58

Secondo me, i punti di maggiore interesse di questo Gelso sono il nebari e lo shari (anche se, il tratto centrale pecca in cilindricità) . Quindi, a mio avviso, la margotta non può essere la soluzione.

Voto gli auto-innesti passanti, anche se non conosco l'essenza e, di conseguenza, come risponda a questo tipo di interventi.
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7330
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 43
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Simo. il Gio 12 Apr 2012, 21:05

KingBear ha scritto:

Probabile risultato.


Ciao

Pino, nel tuo probabile risultato, oltre all'abbassamento d'apice ci hai messo un'innesto (primo ramo a sinistra)?

Insomma, consiglio 1 + consiglio 2...
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7330
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 43
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  KingBear il Gio 12 Apr 2012, 22:08

Simone ha scritto:Secondo me, i punti di maggiore interesse di questo Gelso sono il nebari e lo shari (anche se, il tratto centrale pecca in cilindricità) . Quindi, a mio avviso, la margotta non può essere la soluzione.

Voto gli auto-innesti passanti, anche se non conosco l'essenza e, di conseguenza, come risponda a questo tipo di interventi.

Anche se il nebari è interessante, presenta quel restringimento nel punto in cui ho segnato per la margotta che lo rende molto brutto.
Questa essenza cicatrizza molto velocemente, quindi la scelta del foro passante mi sembra la più idonea.
Per quanto riguarda la la cilindricità del tronco, si può mascherare allungando lo sciari verso l'alto.

avatar
KingBear
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 1648
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 63
Località : Ficarazzi (PA)

http://digilander.libero.it/pinobonsaiweb/

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Giovanni 48 il Gio 12 Apr 2012, 23:25

Spesso questi difetti dei nebari sono dovuti quando si scoprono più' del dovuto per acquistarne in volume , in realtà' quel punto difettoso in origine era sotto terra.
Proverei a ripristinare le sue condizioni originali con un vaso più' alto, con buone probabilità' che la pianta , in qualche anno, aggiusti il difetto cacciando radici da quel punto.
Certo che si potrebbe innestare anche il nebari, ma il problema e' dove reperire fitocelle di questa pianta

Giovanni 48
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 894
Data d'iscrizione : 08.09.11
Età : 69
Località : Ancona

http://www.giobel-photographer.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  KingBear il Ven 13 Apr 2012, 04:34

Giovanni 48 ha scritto:Spesso questi difetti dei nebari sono dovuti quando si scoprono più' del dovuto per acquistarne in volume , in realtà' quel punto difettoso in origine era sotto terra.
Proverei a ripristinare le sue condizioni originali con un vaso più' alto, con buone probabilità' che la pianta , in qualche anno, aggiusti il difetto cacciando radici da quel punto.
Certo che si potrebbe innestare anche il nebari, ma il problema e' dove reperire fitocelle di questa pianta

Sempre che funzioni, si perderebbe molto tempo, e rimane il fatto che il tratto di tronco dal nebari al primo ramo è sempre troppo

Le talee di gelso, messe a dimora a fine inverno, radicano con molta facilità e successivamente fare degli innesti di radici per approssimazione.


In occasione di un incontro con il mitico Prof. Genotti ci spiegò che, per far ingrossare il tronco in alcuni punti specifici, come nel nostro caso, si può operare in due modi:
1°- Battere la corteccia con un martellino nel punto in cui si vuole provocare l'ingrossamento, in modo che il cambio, nel tentativo di riparare il trauma subito, produca nuovo tessuto.
2°- Fare delle incisioni profonde, con un coltello ben affilato, in senso verticale e ricoprire con pasta cicatrizzante. Anche in questo caso il cambio reaggirà producendo nuovo tessuto.
Il risultato sarà tanto più veloce, quanto più vigorosa è la pianta.




Ciao


Ultima modifica di KingBear il Ven 13 Apr 2012, 05:15, modificato 1 volta
avatar
KingBear
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 1648
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 63
Località : Ficarazzi (PA)

http://digilander.libero.it/pinobonsaiweb/

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  danielo55 il Ven 13 Apr 2012, 05:12

Il tronco attuale non è altro che la ripartenza di un ramo da un ceppo grossissimo (il solo ceppo marcito era 1 volta e mezzo la larghezza del tronco attuale,ma stava marcendo dall'interno e non essendomi accorto l'ho perso,opterei per la margotta che dovrei eseguire facendo solo un canale (con una sgorbia da faleghame)tutt'attorno alla pianta e anche sotto allo shari dove la parte sottostante è viva,King ha fatto il segno un poco più in alto di dove vorrei fare l'operazione e devo dire che all'innesto non ci avevo pensato,così prenderei due fave con un piccione e il risultato di Pino me gusta assai,grazie
avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Maurizio il Ven 13 Apr 2012, 06:27

il gelso è margottabile e radica facilmente
io la vedrei cosi

Maurizio
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 20.10.11
Età : 43
Località : Grancona Vicenza

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  iker il Ven 13 Apr 2012, 07:24

Maurizio ha scritto:il gelso è margottabile e radica facilmente
io la vedrei cosi

bè il risultato non è niente male ne guadagnerebbe sicuramente
avatar
iker
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 28.04.11
Età : 35
Località : Imperia

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  kordonbleu il Ven 13 Apr 2012, 08:42

secondo me, percorrerei la via dell'innesto per guadagnare vegetazione in basso, facendo una margotta perderesti quella conicità che adesso è evidente
avatar
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 11258
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 97
Località : Teramo

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  giancarlo il Ven 13 Apr 2012, 11:16

Maurizio ha scritto:il gelso è margottabile e radica facilmente
io la vedrei cosi


Quoto Maurizio..... sorridi benvenuto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15929
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  danielo55 il Ven 13 Apr 2012, 11:32

Non mi dispiace neppure l'idea di Maurizio,solo che poi dovrò metterlo in una cassetta ben grande per ripristinare un nebari decente che però con il gelso non dovrebbe essere difficile visto che fa radici a tonnellate
avatar
danielo55
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2687
Data d'iscrizione : 02.01.10
Età : 104
Località : Fogliano-gorizia

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Simo. il Ven 13 Apr 2012, 12:37

KingBear ha scritto:
Simone ha scritto:Secondo me, i punti di maggiore interesse di questo Gelso sono il nebari e lo shari (anche se, il tratto centrale pecca in cilindricità) . Quindi, a mio avviso, la margotta non può essere la soluzione.

Voto gli auto-innesti passanti, anche se non conosco l'essenza e, di conseguenza, come risponda a questo tipo di interventi.

Anche se il nebari è interessante, presenta quel restringimento nel punto in cui ho segnato per la margotta che lo rende molto brutto.
Questa essenza cicatrizza molto velocemente, quindi la scelta del foro passante mi sembra la più idonea.
Per quanto riguarda la la cilindricità del tronco, si può mascherare allungando lo sciari verso l'alto.


E' vero pino ma, nel tuo probabile risultato, non c'è la margotta... sorridi sorridi sorridi



Ultima modifica di Simone il Ven 13 Apr 2012, 12:47, modificato 1 volta
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7330
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 43
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Simo. il Ven 13 Apr 2012, 12:42

Giovanni 48 ha scritto:Spesso questi difetti dei nebari sono dovuti quando si scoprono più' del dovuto per acquistarne in volume , in realtà' quel punto difettoso in origine era sotto terra.
Proverei a ripristinare le sue condizioni originali con un vaso più' alto, con buone probabilità' che la pianta , in qualche anno, aggiusti il difetto cacciando radici da quel punto.
Certo che si potrebbe innestare anche il nebari, ma il problema e' dove reperire fitocelle di questa pianta

Difetto, particolarità... io non la interrerei per lasciar fuori quel tratto cilindrico in attesa che faccia radici per allargare il nebari... se è quello che vorrei ottenere (cioè avere radici nel tratto dove c'è il ristringimento), margotto come proposto da maurizio
sorridi sorridi sorridi
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7330
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 43
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: GELSO BIANCO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum