Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Labels=0
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcap11%La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 11% [ 35 ]
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcap60%La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 60% [ 188 ]
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcap1%La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 1% [ 4 ]
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcap13%La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 13% [ 41 ]
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcap2%La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 2% [ 7 ]
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcap12%La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 12% [ 36 ]

Voti totali : 311

Ultimi argomenti
» consiglio estetico pino pentaphilla
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyIeri alle 17:21 Da Simo.

» TRONCO “MAMMUT” RIVESTITO CON UN PINO SILVESTRE.
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyIeri alle 16:42 Da suiseki

» Grosse talee fico
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyIeri alle 14:35 Da Barbün

» consigli su impostazione olivastro
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyIeri alle 13:09 Da claudio79

» Nuovo inizio per un Juniperus media old gold
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyIeri alle 12:44 Da Simo.

» Lavorazione del secco di olivastro: sabamiki o cos'altro?
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyIeri alle 12:41 Da claudio79

» Presentazione
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyLun 27 Gen 2020, 20:28 Da Barbün

» mi presento
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyLun 27 Gen 2020, 20:25 Da vicious

» un mio fico futuro shoin
La storia del bat Kaede - Pagina 3 EmptyLun 27 Gen 2020, 10:09 Da kordonbleu

I postatori più attivi del mese
Simo.
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
kordonbleu
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
vicious
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
Barbün
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
andria
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
vitto77
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
claudio79
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
IvoBac
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
Claudio Condo
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 
Nicola80
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_lcapLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Voting_barLa storia del bat Kaede - Pagina 3 Vote_rcap 

Gennaio 2020
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

La storia del bat Kaede

Pagina 3 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  Takashi il Mar 04 Dic 2012, 11:25

Onestamente il rinvaso non mi sembra così urgente, cmq in base a quello che decidi, io direi che è meglio farlo alla ripresa vegetativa. Come terriccio uso akadama. saluti3

Takashi
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Messaggi : 198
Data d'iscrizione : 11.06.12
Età : 40
Località : Merate(Lc)

http://www.brianzabonsa.it

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 04 Dic 2012, 11:39

Grazie dell'intervento Takashi! Considera che si tratta più che altro di un travaso in una ciotola più capiente per far lavorare le radici in maniera più radiale senza costrizioni ed avere più spinta, quindi non necessariamente va fatto alla ripresa vegetativae poi mi troverei a febbraio a dover fare sia il rinvaso che gli innesti. Preferisco rinvasare ora innestare a febbraio e l'anno venturo fare il rinvaso a radice nuda per fare altri innesti al nebari.
Tu vai di sola Akadama ?
Effettivamente l'Akadama ritiene più acqua della Pomice e quindi sarebbe l'alternativa all'inserimento anche del TU, però di contro c'è il fatto che l'akadama tende a disgregarsi.
Non lo so sono ancora un po indeciso sulla miscela. mah


Ultima modifica di batinblack il Mar 04 Dic 2012, 13:35, modificato 1 volta
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  orsoferito il Mar 04 Dic 2012, 12:11

Una percentuale di pomice mi sembra fondamentale in questo momento di coltivazione.
Lo scambio aria/acqua non può che essere positivo per il tuo kaede.

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3563
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 04 Dic 2012, 13:37

orsoferito ha scritto:Una percentuale di pomice mi sembra fondamentale in questo momento di coltivazione.
Lo scambio aria/acqua non può che essere positivo per il tuo kaede.

Infatti dovendolo pompare a dovere con la sola Akadama crescerebbe troppo lentamente.
Il mio dilemma ragazzi è sull'inserire o meno una bassa percentuale di TU visto che in estate a Roma si raggiungono anche i 40 gradi.
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  Simo. il Mar 04 Dic 2012, 13:51

Se hai modo di controllare le annaffiature, io eviterei il TU.
Simo.
Simo.
Vice Amministratore
Vice Amministratore

Messaggi : 8312
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 46
Località : Segrate (MI)

https://www.youtube.com/channel/UCtrd9Z6KU2Yo4KFQD0Bx1HA

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  orsoferito il Mar 04 Dic 2012, 14:12

Se il vaso da coltivazione è grande puoi fare a meno del tu purchè tu sia in grado di bagnare ogni giorno.

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3563
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 04 Dic 2012, 14:20

Ok grazie ragazzi ! Il problema dell'inserimento del TU risiede nel fatto che ormai risulta assai difficile trovare TU che lo sia veramente, si trovano solamente terricci torbosi che alla prima acqua si inumidiscono troppo creando ristangno.
Forse credo di essere comunque riuscito a trovare terriccio universare privo di torba. Se cosi è vorrà dire che ne aggiungerò una modestissima percentuale.
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  orsoferito il Mar 04 Dic 2012, 14:52

Solo per completare il discorso, posso dirti che agli inizi io usavo aggiungere alle varie miscele al posto del tu qualche manciata di terra dell'orto.
Poi ho lasciato perdere perchè il tu ho smesso di usarlo.

orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3563
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 04 Dic 2012, 17:14

orsoferito ha scritto:
Il tu ho smesso di usarlo.

Mi sa tanto che anche io prima o poi lo abbandonerò.
Lo scorso anno ho quasi perduto un piccolo Kaede su roccia per marciume radicale, lo ho ripreso in estremis per i capelli e non ne sono ancora tanto sicuro.
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  giancarlo il Mar 04 Dic 2012, 20:29

Ciao Bat, io spesse volte ho usato per i miei burgeriani, akadama 40% - pomice 40% ed il rsto t.u...... non mi sono trovato male..le piante vanno molto bene...e comunque un terreno drenante e' ottimale... benvenuto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16127
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 63
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mer 05 Dic 2012, 08:35

Grazie della visita Giancarlo ! Il problema non è tanto il TU ma di quale tipo. Ne esistono in commercio di tante marchè ma anche le più blasonate, tipo per esempio la COMPO, contengono percentuali varie di torba che se non dosata a dovere tende ad inzupparsi troppo in fase di innaffiatura.
Per una volta vorrei tentare senza TU!
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  Bonsaicaffe il Mer 05 Dic 2012, 10:20

Un pensiero che scrivo......

come mai compriamo akadama pomice lapillo ghiaia kiryu Kanuma

le setacciamo per avere diverse granulometrie

le laviamo per eliminare polvere

e poi ci mettiamo TU............

compromettendo il drenaggio e il passaggio di ossigeno... La storia del bat Kaede - Pagina 3 229988

Con questo non voglio dire di non utilizzare questi composti , Certo che in talune zone è indispensabile visto la calura tarda primavera e estive ....... se no addio piantuzze ....oppure dobbiamo irrigare 3/4 volte al giorno....

Solo che non utilizzo la TU nei miei vasi....

Chiuso pensiero....

ciao La storia del bat Kaede - Pagina 3 64407




Bonsaicaffe
Bonsaicaffe
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 2351
Data d'iscrizione : 07.01.11
Età : 56
Località : Brescia

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mer 05 Dic 2012, 10:53

Grazie del Tuo intervento risolutivo Marcello che conferma quanto già avevo deciso Smile
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  kordonbleu il Mer 05 Dic 2012, 15:32

Bonsaicaffe ha scritto:Un pensiero che scrivo......

come mai compriamo akadama pomice lapillo ghiaia kiryu Kanuma
le setacciamo per avere diverse granulometrie
le laviamo per eliminare polvere
e poi ci mettiamo TU............
compromettendo il drenaggio e il passaggio di ossigeno... La storia del bat Kaede - Pagina 3 229988
Con questo non voglio dire di non utilizzare questi composti , Certo che in talune zone è indispensabile visto la calura tarda primavera e estive ....... se no addio piantuzze ....oppure dobbiamo irrigare 3/4 volte al giorno....
Solo che non utilizzo la TU nei miei vasi....

Chiuso pensiero....

ciao La storia del bat Kaede - Pagina 3 64407

Ti rispondo in base alla mia esperienza: al max acquisto pomice e lapillo (quando li trovo), sono molto più economici, però ho sempre messo un pò di TU, giusto per assicurare un minimo di nutrimento alle radici, non è detto che la soluzione sia giusta ma posso dire che le mie piantine si sono trovate bene
kordonbleu
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 12915
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 99
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Sab 08 Dic 2012, 21:14

Intanto mi sono setacciato e lavato 20 litri di pomice che attualmente è in asciugatura e in settimana farò altrettanto con l'akadama. Penso che aggiungerò un po di Kanuma e per il terriccio se riesco a trovarne di non torboso ne metterò forse un 5 %.
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 15 Gen 2013, 09:53

Allora ragazzi appena sarà passata questa perturbarzione artica e le temperature torneranno ad addolcirsi è mia intenzione praticare i precedentemente menzionati innesti per foro passante rappresentati dalla seguente foto.
Quando inserisco il ramo nel foro quanto deve fuoriuscire dalla parte opposta ? Domando questo per capire se è sufficiente far fuoriuscire sono due coppie di gemme oppure è meglio arrivare a tre coppie in modo da avere già un ramo di un diametro più consistente ?
In ultimo il ramo innestato, vista ancora la sua flessibilità, può essere già filato ( naturalmente dando una movenza leggera) oppure la filatura può comprometterne l'attecchimento ?

La storia del bat Kaede - Pagina 3 2012111916268_IMG_0168

La storia del bat Kaede - Pagina 3 20121121103944_Ultimo
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  giancarlo il Mar 15 Gen 2013, 11:31

batinblack ha scritto:Allora ragazzi appena sarà passata questa perturbarzione artica e le temperature torneranno ad addolcirsi è mia intenzione praticare i precedentemente menzionati innesti per foro passante rappresentati dalla seguente foto.
Quando inserisco il ramo nel foro quanto deve fuoriuscire dalla parte opposta ? Domando questo per capire se è sufficiente far fuoriuscire sono due coppie di gemme oppure è meglio arrivare a tre coppie in modo da avere già un ramo di un diametro più consistente ?
In ultimo il ramo innestato, vista ancora la sua flessibilità, può essere già filato ( naturalmente dando una movenza leggera) oppure la filatura può comprometterne l'attecchimento ?

La storia del bat Kaede - Pagina 3 2012111916268_IMG_0168

La storia del bat Kaede - Pagina 3 20121121103944_Ultimo


Ciao Bat, prova a guardare questo post...e se hai ancora dubbi esternali pure....

http://forumbonsailodi.forumattivo.com/t984-l-innesto-a-foro-passante?highlight=innesto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16127
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 63
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  kordonbleu il Mar 15 Gen 2013, 11:39

allora, io ancora non l'ho mai usata come tecnica, però ti dico cosa ho capito:
1 bisogna farla durante la stasi invernale un momento prima che le gemme si gonfino, altrimenti si rischia di danneggiarle
2 devi sfruttare tutta l'ampiezza del foro di far combaciare il più possibile l'innesto
3 il ramo è ancora in una fase delicata, io aspetterei il pieno attecchimento

p.s. come disse il grande papa John Paul II: "se sbaglio mi corrigirete"
kordonbleu
kordonbleu
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 12915
Data d'iscrizione : 10.03.12
Età : 99
Località : Teramo

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 15 Gen 2013, 12:02

Grazie ragazzi! Giancarlo quel post lo avevo già visto ed apprezzato ma quello che ho capito che che bisogna nell'innesto far risultare la prima coppia di gemme il più vicino possibile al tronco per ritrovarsi un internodo corto ma ancora non ho capito quanto deve essere lungo il ramo uscente dal tronco. Ora visto che i rami che si vanno ad innestare sono parti apicali di rami non potati quandi con forza maggiore rispetto a quelli preesistenti, mi domandavo se conviene farlo scorrere internamente fino a raggiungere in proporzione gli altri primari esistenti, oppure va lasciato volutamente con diametro minore per il discorso delle dominanza. Spero essere stato chiario.
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  giancarlo il Mar 15 Gen 2013, 12:30

batinblack ha scritto:Grazie ragazzi! Giancarlo quel post lo avevo già visto ed apprezzato ma quello che ho capito che che bisogna nell'innesto far risultare la prima coppia di gemme il più vicino possibile al tronco per ritrovarsi un internodo corto ma ancora non ho capito quanto deve essere lungo il ramo uscente dal tronco. Ora visto che i rami che si vanno ad innestare sono parti apicali di rami non potati quandi con forza maggiore rispetto a quelli preesistenti, mi domandavo se conviene farlo scorrere internamente fino a raggiungere in proporzione gli altri primari esistenti, oppure va lasciato volutamente con diametro minore per il discorso delle dominanza. Spero essere stato chiario.

Nell'innesto devi fare in modo che l'internodo sia appena fuori dal foro di uscita ed il ramo lo devi inserire piu' in fuori che puoi...anche perche' piu' aderisce al foro e prima si ingloba dentro il tronco...una volta inglobato potrai anche tagliare, accorciare e modellare....

Insomma, non mi preoccuperei molto della dominanza apicale, unica attenzione la attuerei nel diametro dei rami...che sopra devono essere piu' fini di quelli sotto....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16127
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 63
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 15 Gen 2013, 12:42

Quindio devo far si che una volta inserito e posizionata la prima coppia di gemme più vicino possibile al tronco. sarebbe opportuno che dalla parte opposta, vale a dire dove entra, innesto e porta innesto arrivino a forzare senza preoccuparsi di quanto sporgerà dalla parte opposta non è così ?
Comunque quante gemme è preferibile far uscire dall'altra parte due oppure tre ?
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  giancarlo il Mar 15 Gen 2013, 13:09

batinblack ha scritto:Quindio devo far si che una volta inserito e posizionata la prima coppia di gemme più vicino possibile al tronco. sarebbe opportuno che dalla parte opposta, vale a dire dove entra, innesto e porta innesto arrivino a forzare senza preoccuparsi di quanto sporgerà dalla parte opposta non è così ?
Comunque quante gemme è preferibile far uscire dall'altra parte due oppure tre ?

Scusa il ritardo nella risposta Bat....ma avevo impegni...

Ho difficolta' anche a comprendere quanto chiedi....in pratica inserisci il rametto senza preoccuparti di stare corto come dici...fallo passare per 7/8 ma anche 10 cm. fissa il rametto con gli stuzzicadenti copri con mastice e non preoccuparti di altro...

Chiaro che in alto starai un po' piu' corto e con rametto piu' esile....non devi fare altro....

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense
La storia del bat Kaede - Pagina 3 Logonr10


4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
giancarlo
giancarlo
.
.

Messaggi : 16127
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 63
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mar 15 Gen 2013, 13:25

Ricevuto forte e chiaro grazie Giancarlo!
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  Ospite il Mar 15 Gen 2013, 15:05

per quello che si vede sembra un buon risultato.....io non mi esprimo non ho esperienze al riguardo.... in tanto incrociamo le dita è vediamo i frutti del tuo risultato.... incrocio dita incrocio dita La storia del bat Kaede - Pagina 3 272947 La storia del bat Kaede - Pagina 3 64407 La storia del bat Kaede - Pagina 3 64407

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  batinblack il Mer 16 Gen 2013, 11:20

Grazie Roby !
batinblack
batinblack
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 52
Località : Roma

http://www.flickr.com/groups/canoniani_romani/pool/27506990@N04/

Torna in alto Andare in basso

La storia del bat Kaede - Pagina 3 Empty Re: La storia del bat Kaede

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum