Traduttore Google
Contatto forum
A causa dei tanti messaggi privati in arrivo, ho messo un limite per scrivere MP all'amministratore, quindi prima di poter scrivere messaggi all'amministratore ed i suoi componenti bisogna aver fatto almeno 10 post Per urgenze particolari, per reclami o solo per suggerimenti gli utenti che non hanno i requisiti, possono scrivere a questo indirizzo: giancarlo.carlini@alice.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

La luna oggi
CURRENT MOON
Ospiti Italiani ed esteri che hanno Visitato il Forum
Sondaggio

Come avete scoperto il forum?

13% 13% [ 35 ]
58% 58% [ 157 ]
1% 1% [ 4 ]
13% 13% [ 34 ]
3% 3% [ 7 ]
13% 13% [ 34 ]

Totale dei voti : 271

Ultimi argomenti
» Ginepro... essenziale
Oggi alle 11:07 Da Simo.

» Prunus....!!??
Oggi alle 01:19 Da robur

» Pino Silvestre Yamadori
Ieri alle 15:32 Da feanor

» Melo consigli ed impostazione!
Ieri alle 12:48 Da feanor

» Talee con muffa
Ieri alle 10:47 Da kordonbleu

» Semi di acero
Ieri alle 09:54 Da von mises

» Le fasi lunari
Gio 19 Ott 2017, 16:32 Da giancarlo

» 15 ottobre
Gio 19 Ott 2017, 14:55 Da Rino

» chamaecyparis obtusa nana
Mer 18 Ott 2017, 21:33 Da Lucagun

I postatori più attivi del mese
kordonbleu
 
alè_bonsai
 
Simo.
 
feanor
 
caie85
 
andria
 
Andrea
 
Gualty
 
Lucagun
 
von mises
 

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Segui Giancarlo su Facebook

Un ginepro scuola: "l'innesto"

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 14:46

Volevo condividere con tutti voi, il percorso scelto per questo gineprino.

Questa pianta, circa vent'anni fa', era stata destinata alla realizzazione di un Tanuki.
Purtroppo il lavoro non riuscì. Infatti la pianta si stacco e venne successivamente coltivata singolarmente... fino ad arrivare sui miei bancali.

Decisi di portare a casa il ginepro, con l'intento primario di imparare a conoscere l'essenza.
Secondariamente, oltre a volerlo portare avanti al meglio cercando di renderlo gradevole, mi serviva per conoscere la tecnica dell'innesto.

Foto dell'arrivo in giardino (era fine inverno/inizio primavera di quest'anno, 2012):











La pianta godeva di ottima salute, del resto il proprietario precedente è un bravissimo coltivatore e bonsaista.
Mi sono limitato all'eliminazione delle bacche, presenti in gran quantità, di modo da orientare la forza alla sola crescita della pianta senza stress ulteriori. Poi solo coltivazione ed osservazione/studio dell'essenza. In vista della futura preparazione...
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 14:46

A metà di Ottobre, l'ho portata a lezione dal mio maestro... Enrico.
E' quindi iniziato il percorso del ginepro....

...prima dei lavori, la pianta si presentava così:









Dettagli del tronco e delle erbette formatesi alla base:






avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 14:47

Sostanzialmente il lavoro si è concentrato sulla pulizia del tronco e sulla realizzazione di alcuni shari (con l'intento di mascherare l'evidente cilindricità del tronco), oltre che alla selezione dei rami da innestare in futuro (prossima primavera). Ovviamente, a parte alcuni rami anti estetici che sono stati eliminati totalmente, con gli altri sono stati realizzati dei jin (mantenuti lunghi, in considerazione dello stile elegante della pianta).

Fronte:



Lato sinistro:



Retro:



Lato destro:



Dettagli degli shari:







Tornato a casa, ho legato/posizionato i due jin. Sulla vena viva ho passato dell'olio paglierino.

"Dettaglio" : penso d'innestare la varietà giapponese "Kishu".

avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 14:48

Sotto con, domande, considerazioni, critiche e commenti... vari ed eventuali



avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  giancarlo il Sab 27 Ott 2012, 15:07

Io come sempre faccio, mi fermo alle foto originarie, quando la pianta non e' stata ancora "toccata" per cercare di immaginare il fronte....meno male che qualcosa ancora ci capisco... perche' e' il fronte che avrei scelto anche io....

Che dire...la coltivazione e' ottima, sono sicuro che se avrai problemi non saranno certo sulla coltivazione perche' tu le piante le sai coltivare....e' talmente bella e folta questa chioma che io non farei neanche l'innesto...sono sicuro che la pianta la "chiudi" perfettamente....ma sono scelte che si fanno e magari avrai ragione tu con il tempo...

p.s. anche il retro non e' male...ma e' meglio il fronte che hai scelto..primo....

Non ho critiche ne considerazioni particolari...solo la curiosita' della lavorazione definitiva se ci sara'...oppure innesti e poi ci pensi? benvenuto

_______________________________________________________________________________________________________________________________
Bonsai Club Laudense



4 parole fondamentali per l'arte bonsai:
> Passione
> Determinazione
> Costanza
> Tenacia
avatar
giancarlo
.
.

Messaggi : 15984
Data d'iscrizione : 01.01.10
Età : 61
Località : Boffalora d'Adda - Lodi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 16:35

Hai ragione Gian, vedendo la pianta viene da interrogarsi sulla scelta d'innestarla...

...tuttavia, come dicevo all'inizio del post, l'ho voluta apposta. Per apprenderne la tecnica.

Per giunta, la vegetazione di quest'anno, risulta molto corta e compatta per il fatto che la stagione stessa è stata molto calda.
Sostanzialmente, il forte caldo, ha diminuito il vigore in allungo della squama di questa varietà. In stagioni più miti questo non sarebbe accaduto.
Quindi il grosso allungo appesentirebbe molto la vegetazione e la ramificazione faticherebbe a sostenere l'impalco.

avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 16:58

Una cosa importante che mi sono dimenticato di dire...

... gli shari verranno ripresi più volte in futuro, allargandoli. Così facendo, si formeranno una sorta di scalini che conferiranno maggiore tridimensionalità al secco ed all'insieme. No so se sono riuscito a spiegarmi... altrimenti ditelo.

avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  orsoferito il Sab 27 Ott 2012, 17:13

Chiarissimo, perchè dove ora c'è il vivo continua ad ingrossare.....................


orsoferito
Bonsaista esperto
Bonsaista esperto

Messaggi : 3592
Data d'iscrizione : 30.09.10
Località : Turriaco FVG

http://orsi.andrea41@alice.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 18:01

orsoferito ha scritto:Chiarissimo, perchè dove ora c'è il vivo continua ad ingrossare.....................


Giusto Orsoferito, la vena ingrossando tende a chiudere, inoltre se ad ogni incisione si rimane "più leggeri", unitamente alla levigatura naturale del secco in conseguenza agli agenti atmosferici, si formano dei veri e propri scalini che donano naturalità e profondità dell'insieme. Come quando si utilizza la fresa cercando di creare diversi livelli nel secco. Oppure quando si selezionano le vene attraverso la loro resezione.

Provo a spiegarmi con uno schizzo:





Dove le linee rappresentano, oltre che la successione degli interventi, gli scalini che si vengono a creare (non nella vena ma nel secco). benvenuto


Ultima modifica di Simone il Sab 27 Ott 2012, 18:21, modificato 1 volta
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Ascom il Sab 27 Ott 2012, 18:15

Dovrebbe essere la tecnica della resenzione delle vene, giusto?
Oppure ho perso un'occasione per star zitto?

Ascom
Utente medio
Utente  medio

Messaggi : 958
Data d'iscrizione : 30.04.11
Età : 52
Località : vicino a Crema (CR)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 19:20

Giusto Mauri...

Forse questa foto trovata sul Web, rende l'idea:



Pur non trattandosi di un lavoro "finito"... s'intravedono i diversi livelli e si comincia ad apprezzare un'accenno di tubolarizzazione della vena non che la profondità del secco data dai diversi livelli.

avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  francobet il Sab 27 Ott 2012, 20:42

però Simone la foto è di un ito, non di un chinensis.
avatar
francobet
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 15.01.10
Età : 57
Località : serramazzoni ( mo )

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 20:54

francobet ha scritto:però Simone la foto è di un ito, non di un chinensis.

In che senso Franco?
La foto serviva solo da esempio al concetto espresso.... vale per i ginepri in genere.
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  francobet il Sab 27 Ott 2012, 20:57

nel senso che le vene dell'ito si sviluppano in modo diverso dal chinensis.

quindi un bel giro con un o shari cosi' definito, sul chinensis sarà più dura averlo.
avatar
francobet
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 456
Data d'iscrizione : 15.01.10
Età : 57
Località : serramazzoni ( mo )

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  mame il Sab 27 Ott 2012, 21:00

ciao simo
toglimi una curiosita' con una squama cosi' lunga e' percaso un ginepro tolulosa? guardalente
avatar
mame
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 349
Data d'iscrizione : 30.06.10
Età : 42
Località : crema

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 21:03

francobet ha scritto:nel senso che le vene dell'ito si sviluppano in modo diverso dal chinensis.

quindi un bel giro con un o shari cosi' definito, sul chinensis sarà più dura averlo.

Franco, io non parlavo dei giri delle varie varietà di ginepro... tentavo di spiegare l'importanza di intervenire gradualmente, a più riprese, sugli shari.
Di modo da ottenere tridimensionalità che attribuirà un'aspetto più naturale all'insieme.
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 21:05

mame ha scritto:ciao simo
toglimi una curiosita' con una squama cosi' lunga e' percaso un ginepro tolulosa? guardalente

Mi dispiace mame, ma non ne ho la benche minima idea. benvenuto
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 21:08

Credo tuttavia che trattasi di chinensis... come credo sostenga Franco. benvenuto
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  mame il Sab 27 Ott 2012, 21:18

avatar
mame
Utente normale
Utente normale

Messaggi : 349
Data d'iscrizione : 30.06.10
Età : 42
Località : crema

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Sab 27 Ott 2012, 21:26

Anche perchè non credo valesse la pena (in origine), tentare un tanuki con un tolulosa!
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  morboo il Dom 28 Ott 2012, 07:27

Invece Simone cosa intendi fare per dare un po' di conicità al tronco?

Si può fare qualcosa?

O è irrimediabile la sua cilindricità che è il difetto più vistoso di questa pur gradevolissima pianta ...

Non si vede molto bene dalle foto ma anche il nebari soffre dello stesso difetto ...

Una domanda che mi viene adesso, a proposito di nebari e di innesti, è possibile innestare radici?

Si potrebbero innestare delle radici a livello della superficie tutte intorno in modo da ingrossare il nebari?

E' una cavolata? cartellino rosso


buona domenica
avatar
morboo
Utente attivo
Utente attivo

Messaggi : 1261
Data d'iscrizione : 13.02.12
Età : 60
Località : San Donato Milanese

http://www.boomi.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Ospite il Dom 28 Ott 2012, 08:24

ciao simo... per ora ti faccio i per le lavorazioni fatte fino ad ora... applauso applauso belli...
a me piaceva anche il lati sx come fronte...certo dalle foto si sa che non renda mai effettivamente l'idea...ma dalla foto il lato sx non mi dispiaceva affatto ...ora attendo i nuovi sviluppi.. saluti3 saluti3 buon lavoro..

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Dom 28 Ott 2012, 09:45

No Antonio, non hai detto una cavolata... si possono innestare le radici. Io non l'ho mai fatto e con Enrico non abbiamo valutato questa ipotesi, per il momento.

Per quanto riguarda la cilindricità del tronco, si è cercato di attenuarla otticamente praticando alcuni shari che verranno ripresi e migliorati in futuro.
avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Simo. il Dom 28 Ott 2012, 09:54

Grazie Roby per i complimenti. Il lato sx ha la prima parte di tronco (che forma un arco) che muoverebbe indietro ed anche giocando con l'inclinazione ti ritroveresti con la parte alta in semi cascata clown clown clown

avatar
Simo.
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 7407
Data d'iscrizione : 05.01.10
Età : 44
Località : Segrate (MI)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Ospite il Dom 28 Ott 2012, 10:16

Simone ha scritto:Grazie Roby per i complimenti. Il lato sx ha la prima parte di tronco (che forma un arco) che muoverebbe indietro ed anche giocando con l'inclinazione ti ritroveresti con la parte alta in semi cascata clown clown clown


sorridi come detto le foto non rendono per niente....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Un ginepro scuola: "l'innesto"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum